A Trani il prof. Antonino Zichichi: “Rapporto tra scienza e fede nel Terzo millennio”

0
345

L’AC nel suo compito fondamentale di formazione delle coscienze intende offrire un contributo alla realtà locale, non solo ecclesiale ma all’intera società civile, convinti che, come espresso da Giovanni Paolo II nell’enciclica Fides et Ratio: “La fede e la ragione sono come le due ali, con le quali lo spirito umano s’innalza verso la contemplazione della verità”.

 

“In questo tempo di esasperato relativismo – dichiara Antonio Citro, Presidente diocesano dell’Azione Cattolica – , che a seconda delle circostanze sembra sostenere in modo altalenante l’individualismo e il pensiero scientifico con un grande divario tra fede – vita, riteniamo che la verità della fede non si contraddice con la verità della scienza. Ciò non vuol dire che non vi sia una certa dialettica, perché non sempre è facile capire né la verità della fede né la verità della scienza, convinti che entrambe sono chiamate a servire l’uomo e l’umanità, favorendo lo sviluppo e la crescita integrale di ogni persona. Specie in ambito medico scientifico è indispensabile ribadire che è illusorio rivendicare la neutralità morale della ricerca scientifica e delle sue applicazioniIl Catechismo della Chiesa Cattolica dice‘la scienza e la tecnica richiedono, per il loro stesso significato intrinseco, l’incondizionato rispetto dei criteri fondamentali della moralità; devono essere al servizio della persona umana, dei suoi inalienabili diritti, del suo bene vero e integrale, in conformità al progetto e alla volontà di Dio’”.

Il prof. Zichichi sostiene che la scienza è la più grande conquista dell’intelletto umano; è grazie ad essa che l’uomo ha scoperto di essere depositario di un privilegio unico: saper decifrare la logica del cosmo; pertanto il sogno è realizzare una grande alleanza tra scienza e fede.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here