A Canosa di Puglia “Un tè con…” il professor Giuliano Volpe

0
128

L’evento è curato da Maria Rosaria Di Chio e l’organizzazione è in collaborazione con il Rotaract ; la conversazione sarà coordinata dalla giornalista Francesca Lombardi.

Il docente di origini terlizzesi, ex rettore dell’Università degli Studi di Foggia, è da sempre molto apprezzato a Canosa, soprattutto per le campagne di scavo, da lui dirette, che hanno interessato i ruderi di due basiliche paleocristiane cittadine: San Pietro e Santa Maria. Non meno importanti sono state le indagini che Volpe ha curato su Mattinata, Vieste, Herdonia ed Ascoli Satriano.

Nell’ex foyer del cinema-teatro, riadattato a contenitore culturale, l’ospite del terzo appuntamento parlerà della sua pubblicazione, intitolata “Le Vie Maestre”, volume edito da Edipuglia nel 2013. Aprendo il libro, di pagina in pagina, Volpe si presenta nelle sue molteplici attività, tra Università, politica, legalità, impegno socio-culturale e cittadinanza attiva, raccontando una città problematica come Foggia, ma anche un’università giovane e dinamica, tra le migliori espressioni del territorio dauno.

Sicuramente, ci sarà l’occasione per conoscere maggiormente un personaggio spesso ascoltato durante i convegni, letto e studiato nelle sue pubblicazioni saggistiche, stimato per aver contribuito a scrivere e riscrivere buona parte della storia canosina, in particolar modo per quanto riguarda il periodo tardo-antico e paleocristiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here