Bisceglie, grande successo per “La via dei Presepi”: oltre 5 mila visitatori

1
448

Su via Card. Dell’Olio e nelle aree attigue oltre 5000 visitatori hanno potuto osservare e acquistare quello che i mastri artigiani locali hanno realizzato per il Natale appena passato: visitatori e curiosi non solo biscegliesi, ma anche provenienti da tutta la provincia e turisti dal Nord Italia che ogni anno visitano la nostra città per festeggiare le feste in famiglia.

 Quest’anno hanno aderito all’evento oltre 15 artigiani presepisti, tutti che operano a Bisceglie e che per la quarta edizione de “La via dei Presepi” hanno realizzato oltre cento pezzi da esposizione (blocchi) con scene più tradizionali, classiche, come quelle di Domenico Dell’Olio (foto 8), Giusy Monopoli (16), Mauro Di Benedetto (12) o Giuseppe Sciascia (2), e quelle innovative, come il presepe a spirale ricavato all’interno di un albero di Natale di Michele Sasso (13); presepi graziosi e in miniatura, come l’esempio di Michele Caggianelli (11), o grandi e animati dal ciclo alternato sole/luna, come quello di Mauro La Notte (5); alcuni estremamente dettagliati e curati, tra cui spicca quello costruito da Angelo Cortese (1), altri più esotici e atipici come il presepe egizio di Nico Sasso (14), o ancora altri più realistici Michele Ferrante (9), Marco Ficco (10).

C’erano anche le associazioni locali, che tra tradizione e innovazione hanno reinventato la scena della Natività: da una parte il Gruppo Scout Bisceglie (15) ha ricostruito la vita di una comunità con un presepe meccanico, dall’altra l’UniTRE (7) ha realizzato un grande presepe con bambole di pezza; c’erano oggetti natalizi realizzati dalle “Dolci Chicche” (3), scene grandi e più complesse come, la ricostruzione del centro storico bitontino da parte di Michele Muzzio (4) o il presepe di Gerardo Sasso (6), che ha utilizzato interamente un locale del centro storico per costruire un presepe di grandi dimensioni.

“C’è stata una grande attenzione da parte de pubblico – dichiarano gli organizzatori –: non solo la gente ha saputo apprezzare i lavori degli artigiani, ma anche da parte dei presepisti che hanno subito risposto alla nostra iniziativa. L’evento, che organizziamo da ormai quattro edizioni, riesce ogni anno a catalizzare l’interesse dei biscegliesi come dei tanti turisti.“

 “I tanti visitatori hanno poi votato – concludono gli organizzatori – il nostro concorso indetto per scoprire il presepe migliore e più originale. Con quasi 800 voti, secondo i votanti è stato il presepe dell’UniTRE (7) a riscuotere più successo, seguito da Michele Sasso (13) con oltre 650 voti e da Michele Muzzio (4) con circa 270 voti. Non possiamo che ringraziare tutti i visitatori, i presepisti e Oleificio Lamantea e Libreria Marconi per la collaborazione e dare appuntamento a tutti al dicembre prossimo per una nuova edizione diLa via dei Presepi”.

[nggallery id=860]

1 COMMENTO

  1. peccato che come al solito nei pressi della Cattedrale e del museo Diocesano vi erano cumuli di buste di spazzatura, in via Pendio san Rocco vi erano depositati altri materiali di risulta, oltre a dei automezzi a tre ruote carichi di cianfrusaglie che ostruivano il passaggio ai numerosi visitatori . Forse tutto questo successo è immeritato, non so quanta gente potrà ritornare , tra l’altro il nostro centro storico non sprizza splendore ma decadenza ed i turisti che vengono dal nord sono solo emigranti che rientrano per le vacanze. Vanno comunque lodati tutti i volontari e le associazioni che hanno partecipato malgrado il degrado.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here