Barletta, Caradonio e Rua presentano i loro libri: “Petali di Rose” e “Le nove chiavi dell’antiquario”

0
296

Una storia rimasta quasi totalmente sconosciuta per moltissimo tempo, quella di Rose Montmasson, una ragazza nata in Savoia nel 1823 che un giorno decide di cambiare il suo nome in Rosalia, per amore di un giovane di nome Francesco Crispi, che rimane legato a lei per 21 anni.  Con quel giovane italiano, Rose partecipa da protagonista alla più grande rivoluzione politica dell’Ottocento in Europa, il Risorgimento italiano, vivendo, unica donna, l’incredibile avventura della Spedizione dei Mille. Ma un giorno, non più amata, decide di lasciare ai figli di quella Italia che troppo presto l’aveva dimenticata la sua testimonianza e il suo sogno in un diario. E sarà proprio quel diario, prima smarrito e poi ritrovato, a far riemergere dall’oblio la sua figura. Rose vivrà per sempre grazie ai versi, semplici e languidi, che a lei saranno dedicati da un giovane ambasciatore inglese che a Roma, dapprima ritrova il diario e poi, grazie ad esso, completerà il sogno di Rose: l’Italia unita così come noi oggi la conosciamo.

Sabato 18 alle ore 19.30 incontro con Martin Rua, con il suo romanzo d’esordio “Le nove chiavi dell’antiquario” edito da Newton Compton Editori. Gerusalemme, 1118. Alcuni monaci del neonato Ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo, più tardi noti come Templari, fanno una scoperta inquietante nelle viscere del Monte del Tempio. Berlino, 1945. Un gruppo scelto di uomini si inoltra nella capitale del Terzo Reich devastata dai bombardamenti, per recuperare un prezioso manufatto. Napoli, 2012. La vita dell’antiquario Lorenzo Aragona procede tranquilla, finché una giovane donna dell’Est, comparsa misteriosamente, lo trascina in una drammatica vicenda dai risvolti esoterici.

Entrambi gli incontri saranno moderati da Mariagrazia Marchese della redazione di Passalaprola.net. Appuntamento presso la sala “Pietro Mennea” della libreria “La Penna Blu” in Corso Vittorio Emanuele 49 a Barletta. Ingresso libero.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here