Canosa di Puglia, presentata X edizione Presepe Vivente: tante novità

0
369

L’iniziativa, organizzata dallo stesso Comitato in collaborazione con la Parrocchia Maria SS. Del Rosario di Canosa di Puglia con il Patrocinio di Provincia di Barletta – Andria – Trani, Comune di Canosa e Regione Puglia, si terrà nelle giornate di giovedì 26, sabato 28 e domenica 29 dicembre 2013, giovedì 2, sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 gennaio 2014, dalle ore 17.30 alle ore 20.30 nell’area di Costantinopoli di Canosa di Puglia, ad alto interesse archeologico e che si estende su circa 12.000 metri quadrati.

Oltre 300 i figuranti di ogni età che, con spirito di sacrificio, caparbietà e generosità, animeranno anche quest’anno le oltre 25 scene di vita quotidiana del villaggio presepiale, consentendo alle decine di migliaia di visitatori di immergersi nella suggestiva Betlemme di oltre 2.000 anni fa.

«Non potevamo far mancare il sostegno della Provincia all’evento natalizio più importante del territorio – ha affermato il Presidente della provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola -. Nonostante le enormi difficoltà che oggigiorno attraversano gli enti locali, per via del forte ridimensionamento dei trasferimenti statali, vogliamo sostenere con convinzione tutte le manifestazioni d’eccellenza del territorio, quale il Presepe Vivente di Canosa, in grado di rappresentare uno straordinario momento culturale e religioso e di attirare l’attenzione di migliaia di visitatori provenienti da più parti d’Italia».

L’Assessore comunale di Canosa di Puglia, Gianni Quinto, ha ringraziato la Provincia «per aver puntato sul Presepe Vivente di Canosa di Puglia quale evento più idoneo per promuovere le peculiarità turistiche del territorio», mentre l’Assessore provinciale alla Pubblica Istruzione e Rapporti con le Associazioni provinciali Giovanni Patruno ha ribadito come «investire in cultura sia sinonimo di saper investire»; la Provincia ha coniato alla perfezione questo motto puntando sul Presepe Vivente anche alla luce dei numeri che in questi anni ha saputo sviluppare». L’Assessore comunale alla Cultura, Sabino Facciolongo, ha invece ricordato come questo evento riesca ad «arricchire ed a rendere inimitabile la già vastissima offerta archeologica del Comune di Canosa di Puglia».

«L’unico modo per apprezzare realmente il Presepe Vivente è osservarlo». Così, infine, il Presidente del Comitato Presepe Vivente Anna Di Sibio, che ha ringraziato «la Provincia di Barletta – Andria – Trani ed il Comune di Canosa per il sostegno e la vicinanza alla manifestazione. Manteniamo le 25 scene di vita quotidiana, ma con tantissime novità: dalla realizzazione delle terme romane ad un video mapping che, nell’attesa di visitare il percorso, riprodurrà tutte le emozioni del Presepe Vivente. Aspetto tutti a Canosa di Puglia per rivivere con fede le vere emozioni del Natale».

[nggallery id=848]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here