Barletta, al Curci Concerto di Capodanno con la Siberian Symphonica Orchestra Omsk Philarmonia

0
220

Toccherà al famoso direttore Dmitry Vasiliev, giovane direttore che si è diplomato e perfezionato con grandi maestri come Vladimir Ushenin , Krikor Kchurdayan e Alexander Skulsky e che collabora con importanti orchestre quali la Nizhny Novgorod Philarmonic, la Chamber Orchestra e la Siberian Symphony (OMSK) della quale dal 2005 è direttore stabile, raccogliere il testimone e guidare il tradizionale Concerto di Capodanno della Siberian Symphonica Orchestra Omsk Philarmonia, formata da 60 musicisti di grande prestigio. Momento attesissimo della prestigiosa Stagione Concertistica Internazionale, organizzata dall’Associazione Cultura e Musica “G. Curci”, con il Concerto di Capodanno, ogni anno, il fascino della tradizione viennese, con il suo messaggio beneaugurante, rivive con nuove e sempre diverse emozioni nello splendido scenario del Teatro Comunale Curci, riportandoci magicamente nell’atmosfera della “Felix Austria”.

Il grande successo dell’iniziativa è ogni anno testimoniato dal “tutto esaurito” del Teatro; e così anche quest’anno, nonostante i venti di crisi, come è ormai tradizione cittadina, in un teatro incredibilmente stracolmo di pubblico, avrà inizio il tradizionale, eppure sempre diverso, concerto di capodanno, un evento atteso da tutti con intensa trepidazione e che unisce varie generazioni in un messaggio augurale di pace e condivisione. Divenuta una consuetudine ormai rinsaldatasi anche al di fuori della capitale austriaca, tale incontro raduna tutti coloro che amano accogliere l’arrivo del nuovo anno in modo tradizionale e a ritmo di melodie famose e amate. Sebbene il programma musicale ruoti intorno alle personalità della famiglia Strauss, Johann padre e figlio, Josef e Eduard, saranno eseguite anche celebri ouverture e danze di altri compositori.

La Siberian Symphonica Orchestra Omsk Philarmonia propone, infatti, un repertorio comprendente, oltre alle classiche melodie straussiane, anche danze di Rachmaninov, Prokofiev, Bizet, Brahms, Tchaikovsky e Offenbach.

L’Orchestra, nata nel 1966 grazie alla volontà del fondatore, il direttore d’orchestra Semen Kogan, è oggi delle più numerose orchestre della Russia. La compagine orchestrale vanta più di cento maestri di superlativa professionalità. Dopo la direzione del M° Kogan durata dieci anni, il testimone passa al M° Victor Tiz che ha guidato l’Orchestra fino al 1986 ottenendo il riconoscimento del primo premio nel concorso nazionale tra orchestre russe All-Russian. Nel 1996 all’orchestra è stato conferito il titolo onorifico di “accademica” per il suo significativo servizio in favore della musica.

Dal 2005 Dmitry Vasiliev è il direttore stabile della SSO e sotto la sua superlativa direzione artistica il repertorio ha subìto notevoli ampliamenti proponendo anche partiture del repertorio di musica contemporanea, jazz, rock, musical e colonne sonore oltre a quello classico che la contraddistingue dagli esordi. La Syberian Symphony Orchestra annovera nel suo curriculum nuovi progetti tra cuiThe United Orchestra and Moscow and Omsk Philarmonic nel 2008, Festival of New Music e Soloist of the Orchestra con cadenza biennale, Jam-sessionSymphony CinemaRingtone Party dedicati rispettivamente al repertorio jazzistico, alla multimedialità e ai telefoni cellulari.

Oltre al lavoro con il Maestro Vasiliev, la SSO si e esibita sotto la direzione di famosi direttori d’orchestra come Veronika Dudarova, Karl Eliasberg, Leone Ginsburg, Arnold Katz, Aram Khachaturian, Dmitry Liss, Fuat Mansurov, Timur Mynbayev, Markl Paverman, Nathan Rachlin, Abram Stasevich e Yuri Temirkanov. L’orchestra ha ospitato anche numerosi ospiti illustri di fama internazionale tra cui i cantanti Dmitry Hvorostovsky, Hibla Gerzmava, Eteri Gvazava, i pianisti Dmitry Bashkirov, Lazar Berman, Peter Donohoe, Denis Matsuev, Mikhail Pletnev, Grigory Sokolov, Eliso Virsaladze, Yakov Zak, i violinisti Pierre Amoyal, Liana Isakadze, Viktor Pikayzen, Sayaka Sedzi, Viktor Tretiakov, i violoncellisti Natalia Gutman, Mstislav Rostropovich e Daniil Shaffran. Ha inoltre pubblicato registrazioni per la DanacordUniversal eHandel Classic. E’ recente l’incisione di un cd con musiche di Vissarion Shebalin (1902 – 1963), compositore sovietico, con l’etichetta del Regno Unito Toccata. Ha effettuato tour in Europa, comprese alcune tappe in Italia (1993, 2008), Austria (2008), Germania (1989, 2007), Spagna (1994-2001), Svizzera (1994), Francia (1986), Ucraina (1986), Kazakistan (1984) e Lettonia (1982).

Già nel 1975 l’orchestra, nota allora come Orchestra Filarmonica di Omsk, ha partecipato a festival organizzati dall’Unione dei Compositori dell’URSS eseguendo brani di nuovi compositori sovietici. Nel 2009 ha partecipato al IV Festival delle Orchestre Sinfoniche tenutosi a Mosca. Nel 2010 la SSO è divenuta membro delle Orchestre Sinfoniche di Russia a Ekaterinburg. Preparata seguendo le migliori tradizioni della famosa scuola russa, l’Orchestra si distingue da tante altre famose orchestre per un’intonazione eccellente, bel suono, ed espressività, sia nei pianissimo che nei potenti fortissimo. Fra gli ottoni e le percussioni ci sono artisti più qualificati che hanno come loro intrinseca peculiarità una precisa intonazione, un egregio virtuosismo, e una sintonia perfetta per il lavoro di squadra. Il repertorio dell’orchestra spazia senza problemi dal repertorio equilibrato delle sinfonie viennesi, all’emozione più intensa delle partiture romantiche, fino ad arrivare alla musica contemporane e alle varie scuole di compositori nazionali. Numerose sono poi le registrazioni di CD dell’Orchestra che nel 2003 ha anche inciso un CD con musiche composte e suonate dal violinista jazz e compositore francese Didier Lockwood che ha riscosso un grandioso successo di pubblico e di critica.Numerose sono poi anche le registrazioni per importanti emittenti televisive e radiofoniche in tutto il mondo. Dal 2005 la Siberian Philarmonica Orchestra sotto la guida del direttore stabile Dmitry Vasilyev è stata protagonista di numerosi concerti in Asia, America del Nord e Australia dove l’orchestra è stata acclamata e riconosciuta come uno dei migliori complessi russi in attività.

Per informazioni 0883 332456 Botteghino Teatro Curci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here