Al Parlamento Europeo presentazione del libro “Manoscritto Voynich e Castel del Monte”

0
235

Il libro – redatto in italiano con traduzioni in inglese – offre una inedita interpretazione sulla funzione storica del Castel del Monte di Federico II, che secondo gli autori non sarebbe stato utilizzato dal Puer Apuliae come dimora dopo le battute di caccia, ma per la cura del corpo e dello spirito con l’obiettivo ultimo di raggiungere l’immortalità. E’ quindi nel manoscritto Voynich, l’unico manoscritto medievale che non è mai stato decodificato, che si trova la chiave di questa ipotesi.

Il documento, infatti, sarebbe stato scritto da Bacone o da altri alchimisti alla corte di Federico II per offrire all’imperatore la vita eterna tramite percorsi termali, bagni, strane piante e riti particolari. “Questo studio – sostengono Fallacara e Occhinegro – collega e sovrappone le due opere che incredibilmente sembrano corrispondersi e svelare reciprocamente il proprio mistero“.

La conferenza stampa sarà trasmessa integralmente in diretta streaming sul sitowww.castello-manoscritto.it a partire dalle 17.55 di mercoledì 4 dicembre.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here