Barletta Piano Festival, concluse le selezioni internazionali “Gina Bachauer”. M° Iannone: «Un bel successo»

0
226

Nei due giorni dedicati alle audizioni, tenutesi presso il Salone delle Feste del Circolo Unione, si sono sfidati 19 pianisti, alcuni provenienti dalla Cina, dal Giappone, dall’Olanda dalla Lituania, dall’Ucraina e dal Kazakistan. Gli italiani erano 13, di cui 4 pugliesi. A ricevere i musicisti ci hanno pensato Francesco Caporale, presidente dell’associazione organizzatrice “Amici della Musica – Mauro Giuliani”, e il Maestro Pasquale Iannone a cui si deve il merito di aver portato nella Città della Disfida un evento musicale così importante.

 Ed è lui stesso a spiegare che “tutto il Barletta Piano Festival è stato coronato da un bel successo, a partire dai giovani della nostra terra che hanno dato una straordinaria prova delle loro qualità, passando poi ai pianisti più ‘navigati’ con i loro meravigliosi recitals, e finendo con l’evento che per Barletta è di assoluta caratura internazionale: le audizioni del ‘Gina Bachauer’. Il fatto che la nostra città per due giorni sia stata accomunata alle più grandi metropoli del mondo come Amburgo, Mosca, New York, Hong Kong e Salt Lake City, dove si terranno le altre audizioni, proietta Barletta in una dimensione internazionale in cui questa fiorente città del nord-barese, a mio parere, ha tutte le qualità per non sfigurare”.

Inoltre “abbiamo ricevuto i più grandi complimenti dal Direttore Artistico del Concorso Bachauer, Mº Douglas Humphreys, e dall’Executive Director della Fondazione Bachauer Mº Kary Billings, per la grande professionalità e l’attenzione ai dettagli nell’organizzare queste selezioni, che per quanto attiene ai candidati, hanno avuto un livello qualitativo della più elevata caratura. Questo – continua il Maestro Iannone – senza dimenticare la presenza nella giuria di una star internazionale del pianoforte come il Mº Aldo Ciccolini, vera e propria leggenda vivente dell’interpretazione pianistica. Insomma, una manifestazione coronata dal più assoluto successo”.

 La fase finale del concorso statunitense, uno dei più prestigiosi al mondo, è in programma nella città di Salt Lake nel giugno 2014, quando si confronteranno solo 36 pianisti, scelti dopo un attento esame di tutte le audizioni, videoregistrate in alta risoluzione come è accaduto a Barletta. La commissione finale sarà composta da nove membri, scelti tra nomi illustri del pianismo internazionale, tra cui lo stesso Pasquale Iannone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here