Trani Film Festival, si lavora per il 2014: «Una grande edizione numero 15»

0
296

“Vogliamo portare a Trani i registi e gli attori dei film che parteciperanno alla fase finale del festival”, prosegue Sbrocchi. “Crediamo che i tempi siano maturi per tentare un salto di qualità. Abbiamo portato avanti questa manifestazione con grandi sacrifici e senza grandi aiuti da parte delle istituzioni. Abbiamo stretto i denti ed ora crediamo sia arrivato il momento di decidere quale futuro deve avere il TraniFilmFestival: se riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo, crediamo che a guadagnarci sarà l’intera comunità tranese. In caso contrario, non potremo che alzare bandiera bianca e dirottare la nostra voglia di fare e promuovere cinema in altre realtà”.

In questi giorni è in fase di completamento la consegna dei premi ai vincitori delle quattro categorie in concorso: “Silenziosa-Mente” di Alessia Travaglini per la sezione Clipping, “Ammore” di Paolo Sassanelli per la sezione Short, “Horizonte” di Aitor Uribarri per la sezione Medium e “Aquadro” di Stefano Lodovichi per la sezione Long Opera Prima. Riconoscimenti anche ai film premiati dal pubblico: “A Noi” di Fabio Di Credico e Tommy Dibari per la sezione Clipping, “Matilde” di Vito Palmieri per la sezione Short, “Volti” di Antonio De Palo per la sezione Medium e “Muertos de amor (lovestruck) di Mikel Aguirresarobe per la sezione Long Opera Prima. La giuria, presieduta dall’attore Manrico Gammarota e composta dagli attori Giovanni Anzaldo, Sergio Meogrossi e Matteo Taranto, ha inoltre assegnato tre menzioni speciali: a “Secondo Wind (Vtoroe dyhanie)” di Sergey Tsyss, a “Mi Ojo derecho” di Josecho de Linares e a “Poor Unfortunate Souls” di Matteo Piccinini. Infine, per la sezione Doc Exposure, sono stati assegnati riconoscimenti a “The Silent Chaos” di Antonio Spanò, a “Lovebird – Rebel Lovers in India” di Gianpaolo Bigoli e a “Just Play” di Dimitri Chimenti.

Nel corso della kermesse sono stati assegnati altri premi. Nell’ambito del neo istituito “Premio Titoli di Coda – Rosangela Zaccaria” sono stati premiati dall’attore Claudio Santamaria la casting director Laura Muccino, la scenografia Dionisia Cirasola e l’addetto alla distribuzione Umberto D’Abbruzzo. Infine, assegnato lo Stupor Mundi Cinema Praise come “Miglior Produttore Esordiente” a Riccardo Scamarcio, per la “Miglior Canzone Originale” a Francesco Sarcina e come “Miglior Cast Artistico” a Manrico Gammarota, Sergio Meogrossi, Matteo Taranto, Giovanni Anzaldo e Madalina Ghenea, attori del film “Razzabastarda”, direttore e interpretato da Alessandro Gassman.

E’ stata una bellissima edizione”, conclude Sbrocchi, “con un’alta qualità sia delle opere in concorso che degli ospiti. Un ottimo prologo per l’edizione numero 15”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here