Barletta, presentata “Donna Tutto Tondo”: oltre 100 iscrizioni

0
239

“Ora, però, comincia il bello, la nostra avventura prende il via – continua la presidente – e strada facendo vogliamo aumentare di numero e crescere nell’entusiasmo. Le idee sono tante come pure la nostra determinazione e forza di volontà a portarle avanti”.

Segnali positivi e proficui propositi di collaborazione da parte delle istituzioni sono già stati palesati ieri sera dai rappresentanti istituzionali presenti, come la vice sindaco Anna Rizzi Francabandiera, la presidente del consiglio comunale, Carmela Peschechera, e il consigliere regionale Franco Pastore. “Donna tutto tondo”, infatti, è una esperienza che nasce sotto il patrocinio di Comune di Barletta e Regione Puglia, se pure nella piena autonomia e scevra da influenze e vincoli di natura politica.

Spunti interessanti sono emersi dagli interventi del magistrato Giuseppina D’Addetta, Presidente del Tribunale di sorveglianza di Bari, e della professoressa Rita Cinti Luciani, Sindaco di Codigoro (provincia di Ferrara).

La prima ha disvelato la realtà poco nota delle donne detenute, la loro condizione marginale e marginalizzata quando siano rinchiuse in sezioni di carceri maschili, la loro pena doppia per il distacco dai figli o la necessità di far vivere anche i bambini in una condizione di restrizione della libertà. Chi sono queste donne, perché e quali reati, per lo più, commettano, come prevenire certe situazioni e come preparare per loro un futuro dignitoso e che non le porti a delinquere ancora.

Il sindaco di Codigoro ha invece evidenziato la necessità di un impegno amministrativo quotidiano a sostegno delle pari opportunità reali. Il suo comune, che conta circa 13.000 abitanti, ha approvato la Carta delle Pari opportunità, non come atto formale, ma responsabilità sostanziale di cittadinanza attiva al femminile. Altro intervento concreto è stato il bilancio sociale e, al suo interno, del Bilancio di Genere, quale strumento di crescita e sviluppo di tutto la cittadinanza, in quanto capace di valorizzare le diversità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here