Canosa di Puglia, 10^ “Festa dell’Emigrante”: ospite Gianni Ciardo

0
376

Tradizionale appuntamento estivo per salutare e abbracciare, in modo simbolico, tutti i concittadini che per svariati motivi hanno lasciato la città natia e vi ritornano per trascorrere le meritate vacanze. L’evento che si svolgerà lunedì 5 agosto alle ore 21,00 in Corso Garibaldi a Canosa di Puglia(BT) è stato  organizzato dalla compagnia “Ideateatro ’89”  in  collaborazione con il  Comitato di Quartiere “Don Peppino Pinnelli”,  sotto il patrocinio della Provincia Barletta Andria Trani, del Comune di Canosa di Puglia, dell’Associazione Internazionale Pugliesi nel Mondo, del Comitato San Sabino di Milano e dell’Associazione Il Ponte di Torino. L’happening celebrativo sarà presentato come di consueto da Fernando Forino, fondatore e ideatore di questa  festa, coadiuvato da Mariella Cafagna, Dayana Sorrenti e Angela Gala e dietro le quinte  da Raffaella Muriglio e Daniela Barbarossa.

Il programma ricco di novità e sorprese  annuncia anche le presenze dei ballerini della Scuola di Danza “Etoile” di Patrizia Mucci, del Dance Studio Damiano, del cantastorie Giampolo Sardella,  di Mimmo da Cerignola  e dell’ospite famoso della serata: Gianni Ciardo(64enne) attore, cabarettista, musicista, interprete e protagonista in diversi film e  spettacoli di successo. Nel 2006 l’artista barese ha fatto parte del  cast della fiction  TV “Il padre delle spose” con Lino Banfi,  Rosanna Banfi  ed Antonio Stornaiolo che ha fatto registrare alti indici di ascolto. In questi anni, Gianni Ciardo ha inoltre curato le musiche per il  film storico, in bianco e nero, dal titolo “Nicola, lì dove sorge il sole” diretto da Vito Giuss Potenza, sulla traslazione delle reliquie di San Nicola, patrono di Bari, che ha vinto il Premio Italia Medievale 2007. Al Teatroteam di Bari ha partecipato con Angela Minafra e Pippo Volpe allo spettacolo-tributo “Novecento 50”, dedicato al mondo dell’avanspettacolo, fucina di talenti e scuola di formazione per diversi attori come Wanda Osiris e Walter Chiari, diventati protagonisti del teatro e della televisione italiani negli anni sessanta e settanta.

Tra i suoi lavori più interessanti figura anche la partecipazione nel film documentario Salva la cozza” di Ascanio Petrini per approfondire le origini di un’usanza quotidiana a Bari, quella  di gustare i frutti di mare crudi che per i baresi simboleggiano tutte le festività nel capoluogo pugliese. Tradizioni, usi e costumi che appartengono al passato ma che ancora resistono e vengono evidenziati, esaltati  in questi incontri per rinsaldare il legame tra gli emigranti-turisti  e la terra natia. “Con Gianni Ciardo e tutti gli altri ospiti che interverranno alla manifestazione – ha dichiarato il direttore artistico Saverio Di Nunno –  vogliamo festeggiare il prestigioso traguardo dei dieci anni! L’anniversario della Festa dell’Emigrante è una meta importante che ci riempie di orgoglio e soddisfazione e ci incoraggia a fare sempre meglio, consapevoli di aver scritto in questi anni pagine significative nel contesto  della vita  locale. La festa e gli incontri annuali a Torino e Milano  hanno  riavvicinato o meglio, accorciato le distanze tra i nostri concittadini residenti fuori Canosa e la città stessa. Tutti insieme per consolidare l’amicizia che ci lega da tanto tempo e contribuire così  a rendere speciale la festa e le vacanze nella nostra città”.

Una serata di convivialità e condivisione tra musica, cabaret, danza,  arte culinaria e  gusto, in un clima di spensieratezza e ottimismo per rendere particolare il decimo anniversario della Festa dell’Emigrante anche in questo periodo di criticità sociale.

Bartolo Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here