Bisceglie, rassegna “Custodi del Mare”: campagna “Ma il mare non vale una cicca?”

0
166

Allo scopo di rafforzare e confermare l’impegno sul tema specifico del corretto abbandono dei mozziconi di sigaretta, oggetto di “Né per terra né per mare” la pluriennale campagna locale promossa in autonomia da ZonaEffe, “Custodi del Mare” ha aderito anche quest’anno a“Ma il mare non vale una cicca?” la campagna nazionale dell’Associazione Mare Vivo, che ha visto Bisceglie inserita nel novero delle ventisette realtà pugliesi che, in concomitanza con quanto avvenuto in quattrocento località del territorio nazionale, sono state oggetto dell’azione di distribuzione gratuita di kit porta mozziconi.

Puntare l’attenzione su un rifiuto così piccolo potrebbe sembrare poca cosa rispetto a problemi ambientali apparentemente più importanti. La verità è che si sa poco circa la composizione e i tempi di degradabilità del residuo di sigaretta. I mozziconi sono realizzati in acetato di cellulosa, sostanza difficilmente biodegradabile, e quindi causa e fonte di molti problemi ambientali. In mare, soprattutto durante la stagione estiva, la situazione peggiora drasticamente a causa dell’aumento sia del numero delle persone che frequentano le spiagge, sia di quello delle imbarcazioni da diporto. Pulizia, tutela dell’ambiente marino e costiero, e gradevolezza del contesto e del paesaggio procedono di pari passo con la responsabilizzazione individuale, anche dei singoli fumatori, che va incentivata con azioni di informazione e sensibilizzazione.

Il ruolo che ci appartiene per vocazione istituzionale – raccontano al C.E.A./ZonaEffe – è quello di innescare e promuovere processi virtuosi sul territorio che puntino sul coinvolgimento attivo delle organizzazioni e dei singoli. ‘Ma il mare non vale una cicca?’ ne è un esempio concreto. E’ per questo che notiamo con favore sia il crescente entusiasmo dei bagnanti, sia il diffondersi di iniziative parallele su un tema che ci ha visto pionieri e sul quale siamo attivi ormai da qualche anno, segno che gli sforzi per smuovere le sensibilità, per vincere l’inerzia iniziale e diffondere il valore del civismo attivo, sono alla lunga premianti”.

Oltre mille kit sono stati distribuiti nei lidi (Nicotel e Salsello) e in alcuni tratti si spiaggia libera, altri resi disponibili presso operatori del settore turistico-balneare (Hotel, Bisceglie Approdi, Circolo della Vela, Lega Navale, etc.). L’invito ai detentori del kit è di usarlo con continuità affinché per loro rimanga una sana abitudine e tutti gli altri rappresenti un esempio da seguire.

“Custodi del Mare” continua con i suoi appuntamenti da venerdì prossimo, presso il Sepolcreto S. Croce, con la Mostra fotografica Obiettivo Mare organizzata con l’affiancamento della Immertion Diving School di Bisceglie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here