Trani, Festival Il Giullare: “Più forte del destino” con Antonella Ferrari

0
359

Antonella Ferrari, attrice e volto amatissimo della televisione, si esibirà sabato 20 luglio alle ore 21.00 nella suggestiva cornice della terrazza di Palazzo San Giorgio (Via San Giorgio 26, Trani) con un estratto dello spettacolo “Più forte del destino – Tra camici e paillette la mia lotta alla sclerosi multipla”, per la regia di Arturo di Tullio e liberamente tratto dall’omonimo libro autobiografico che l’ha vista debuttare come scrittrice l’anno scorso e già successo editoriale pubblicato da Mondadori.

Lo spettacolo – scritto e interpretato da Antonella Ferrari, prodotto da Adelmo Togliani per Accademia Togliani di Roma e realizzato grazie all’indispensabile supporto di Focaccia Group – ha debuttato a livello nazionale lo scorso giugno al Festival Asti Teatro, longevo e prestigioso appuntamento che mette a confronto generi e generazioni della scena nazionale e del teatro contemporaneo.

Con una rappresentazione intensa, divertente e commovente, Antonella racconta al pubblico con ironia e verità assoluta la propria storia, soffermandosi sulla difficile strada che deve percorrere un artista disabile nel mondo dello spettacolo, tra buffe richieste e grottesche situazioni, ma sempre con il sorriso sulle labbra.

Questo è uno spettacolo sulla mia vita ed è un’ennesima sfida da vincere! – afferma Antonella Ferrari – Con questa interpretazione voglio dimostrare che uno spettacolo che tocca anche temi sociali non deve necessariamente essere drammatico. Ci si può divertire anche parlando di disabilità e di tutti quei luoghi comuni che, spesso, la accompagnano nella sua rappresentazione mediatica!”.

Al termine dello spettacolo seguirà la presentazione del libro da cui lo spettacolo deriva, con l’autrice Antonella Ferrari intervistata dal corrispondente dell’Avvenire Pino Ciociola.

L’appuntamento è per sabato 20 luglio 2013, ore 21.00, Palazzo San Giorgio (Via San Giorgio 26, Trani). Ingresso libero previa prenotazione.

[nggallery id=694]

Foto: Franco Rabino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here