Trani Film Festival 2013, pronta la XV^ edizione: nuovo premio “Titoli di coda-Rosangela Zaccaria”

0
176

Previste anche tre sezioni vetrina: Serata d’autore, Spazio Puglia e CortoScuola. Ardeo è invece la mostra riservata al videoarte indipendente. Il concorso è aperto a opere girate in pellicola e in tutti i formati video. Per partecipare c’è tempo fino al 13 luglio. Le opere selezionate da una commissione saranno proiettate durante il festival e sottoposte al giudizio del pubblico presente in sala e di una giuria di esperti del settore cinematografico, che assegneranno i premi al miglior film per ogni sezione.

Le opere ritenute particolarmente meritevoli fra quelle non in concorso saranno proiettate nelle sezioni vetrina. La giuria di preselezione potrà assegnare delle menzioni speciali ad alcune opere che verranno proiettate durante le serate fuori concorso.

La fase finale del TraniFilmfestival 2013 è in programma dal 20 al 24 agosto. La novità di questa edizione è l’istituzione di un riconoscimento riservato a coloro che lavorano dietro le quinte delle produzione cinematografiche: doppiatori, fonici, location manager, segretari di produzione, operatori di macchina, proiezionisti, montatori, fotografi di scena, attrezzisti, costumisti, truccatori, addetti stampa e tanti altri.

“Fare un film è un’impresa alla quale lavorano centinaia di persone, che non sono solo nomi scritti in piccolo sui titoli di coda”, spiega Beppe Sbrocchi, direttore del TraniFilmFestival. “Abbiamo deciso di dedicare un premio a queste figure per rendere omaggio ad una giovane professionista di Trani scomparsa a giugno dell’anno scorso. Faceva parte di quel mondo ed aveva  un ruolo di responsabilità all’interno della Tna, una delle più prestigiose agenzie nazionali di spettacolo”. “Premio Titoli di Coda – Rosangela Zaccaria” è il titolo del riconoscimento, “che assegneremo ogni anno”, continua Sbrocchi, “ad un professionista affermato del settore, ma anche ad un giovane emergente. Per questa prima edizione i destinatari del premio saranno scelti direttamente dall’organizzazione del festival, sulla base di segnalazioni richieste a importanti produzioni nazionali. Dal prossimo anno contiamo però di bandire un vero concorso”. “Ricordiamo Rosangela quando veniva a seguire le proiezioni durante le prime edizioni del TraniFilmFestival”, conclude Sbrocchi.

“Sognava di far parte di quel mondo e ce l’ha fatta. Un premio riservato a chi, come lei, rappresenta una parte essenziale della produzione di una pellicola ci sembra il modo migliore per ricordare una giovane donna per la quale il cinema ha rappresentato la passione di tutta la vita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here