“Il mio nome è Nessuno”, lo storico V.M. Manfredi presenta il suo libro a Barletta e Andria

0
202

Martedì 8 gennaio 2013 sarà ospite presso Il Circolo Unione di Barletta alle ore 18.30. Un evento socio-culturale di grande risonanza, organizzato dal “Centro Studi Barletta in Rosa” in collaborazione con il Circolo Unione. Il giorno seguente, nell’ambito della serie di incontri con gli autori, patrocinati dall’assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Libreria Mondadori, mercoledì 9 gennaio, alle ore 19, Manfredi  sarà ad Andria presso la Sala Conferenze della nuova Biblioteca Comunale “Prof. G.Ceci”, in piazza Sant’Agostino. Modererà il prof. Vincenzo Tritta.

L’archeologo scrittore torna con un nuovo libro dedicato all’eroe acheo, mito immortale sopravvissuto a ventisette secoli. Ulisse, tramite la penna di Manfredi, si racconta con tutta l’umanità e il coraggio che lo hanno reso più immortale di un dio.

Prima dell’inizio dell’incontro con l’autore, alle ore 18, sarà possibile visionare all’interno della nuova Biblioteca Comunale i quadri di Alfonso Di Pasquale, donati alla città di Andria dalla famiglia dell’artista andriese, restaurati dal maestro Valerio Iaccarino che illustrerà i lavori compiuti.

Valerio Massimo Manfredi, archeologo e scrittore italiano, dopo essersi laureato in lettere classiche all’Università di Bologna è subito entrato nel mondo dell’archeologia, specializzandosi in topografia del mondo antico all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha tenuto conferenze e seminari in alcuni dei più prestigiosi atenei come il New College di Oxford, University of California Los Angeles, Lectio Magistralis alla National University of Canberra (Australia), inoltre Lectio magistralis Università dell’Avana, Cuba, Universidad de Antiochia, Medellin (Colombia), Universidad de Bilbao, Universidad Internacional Menendez Pelayo (Tenerife) e molte altre.

Ha pubblicato numerosi articoli e saggi in sede accademica e ha scritto romanzi di grande successo, tradotti in tutto il mondo (per un totale di circa dodici milioni di copie vendute a livello internazionale). Moltissimi i riconoscimenti ricevuti: nel 2003 Nomina a Commendatore della Repubblica “motu proprio” del Presidente Carlo Azeglio Ciampi, Il premio Corrado Alvaro Rhegium Julii (2003) e premio Librai Città di Padova, nel 2004 il Premio Hemingway per la narrativa, nel 2008 il premio Bancarella e nel 2010 il premio Scanno. È autore anche di soggetti e sceneggiature per il cinema e la televisione.

Sempre mercoledì 9 gennaio, alle ore 10, l’autore incontrerà studenti e docenti presso l’auditorium del Liceo Classico “C.Troia”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here