A Paestum la XVa Edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

0
227

La manifestazione che avrà luogo presso il Centro Espositivo Ariston in località Capaccio di Paestum(SA) si propone di valorizzare destinazioni e siti archeologici, di favorire la commercializzazione di prodotti turistici specifici, di contribuire alla destagionalizzazione, di incrementare le opportunità economiche e gli effetti occupazionali.

Una serie di eventi a carattere internazionale programmati nel più grande salone espositivo al mondo per il settore dell’archeologia, luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo e ai beni culturali, ma soprattutto occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori, per i viaggiatori e  per gli appassionati.

Alla XVa Edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum che annovera 180 espositori di cui 30 Paesi esteri, 50 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 350 operatori dell’offerta, 150 giornalisti, Workshop Enit con 70 buyers esteri, provenienti da 12 Paesi e 8.000 visitatori, parteciperà l’Agenzia Puglia Imperiale Turismo per proporre il suo ricco patrimonio archeologico e culturale.

Infatti, sarà presente con uno stand di 18 metri quadri, per offrire al vasto pubblico le ricchezze archeologiche del territorio di undici comuni pugliesi. Il presidente dell’Agenzia Puglia Imperiale Turismo Michele Marcovecchio nel presentare la partecipazione ha dichiarato: “La Borsa del Turismo di Paestum è un’altra occasione di grande prestigio per la promozione del nostro territorio. Un appuntamento che conclude un anno di grande lavoro e altrettanti successi per la nostra Agenzia, rappresentata dagli undici comuni del Patto Territoriale nord barese ofantino (Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa, Corato, Margherita  di Savoia, Minervino Murge, San Ferdinando, Spinazzola, Trinitapoli e Trani). L’evento di Paestum è realizzato con la collaborazione della Provincia Barletta Andria Trani e della Fondazione Archeologica Canosina, da sempre partner di grande esperienza in questa manifestazione specifica sul mondo dell’archeologia. Nello stand di Puglia Imperiale sarà infatti presente l’esperto archeologo dott. Luigi Di Gioia, con un grande apporto professionale, insieme a rappresentanti dello staff dell’Agenzia”.

 

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, rappresenta  un’importante opportunità di confronto internazionale sui temi della conservazione, della tutela e della valorizzazione del patrimonio archeologico-culturale, in particolare dell’area mediterranea. Sotto i riflettori le condizioni in cui versa l’archeologia  con un  monitoraggio del territorio, per evidenziare lo stato dei cantieri e delle  ricerche in atto nell’ottica di tracciare le linee guida per l’elaborazione di un modello di sviluppo programmato delle attività archeologiche.

Quest’anno alla manifestazione di Paestum, unica del suo genere, dedicata al dialogo interculturale, all’integrazione sociale e allo sviluppo economico  vedrà l’Armenia come il “Paese Ospite” ufficiale, insieme agli altri  tra cui per la prima volta l’Indonesia, la Repubblica Ceca, il Kenya e la Federazione Russa. Appuntamenti culturali  di rilievo in calendario dal 15 al 18 novembre prossimi per la XVa Edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, prestigiosa vetrina internazionale di grande richiamo e visibilità.

Bartolo Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here