Da Potenza a Canosa di Puglia per il congresso internazionale “Le città nel vicino Oriente nella tarda antichità”

0
748

Alcuni tra i più affermati studiosi a livello mondiale esporranno le nuove ricerche nel campo dell’archeologia, della storia e della letteratura. “Tra i temi affrontati- evidenzia Ariel Lewin-: la transizione dal paganesimo al cristianesimo, la trasformazione del paesaggio urbano nel passaggio dal mondo classico alla civiltà tardoantica, con uno squarcio sull’epoca araba.

Si preannunciano come particolarmente significativi gli studi archeologici – che evidenziano il rigoglio e le contraddizioni di città adorne di splendidi monumenti e mosaici – ma vi sono novità anche nella letteratura, con testi scoperti recentemente che arricchiscono la conoscenza della società dell’epoca. Al congresso spicca la presenza dello studioso Wolf Liebeschuetz, che ha condotto studi fondamentali sulle città della tarda epoca romana”.

Il programma prevede una visita guidata il 4 settembre (h. 14.00) ai siti romani di Canosa di Puglia, con gli interventi di Maria Carolina Nardella (Soprintendente archivistico per la Puglia) Giuliano Volpe (rettore dell’Università degli Studi di Foggia), Sabino Silvestri (presidente della Fondazione Archeologica Canosina).

Il convegno è promosso dall’Università di Basilicata e dalla Soprintendenza Archivistica per la Puglia in collaborazione con: Anai – Sezione Puglia, progetti “Archivi – Fonti e storia per l’Ebraismo”; Fondazione Cassa di Risparmio Puglia; Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo; Fondazione Archeologica Canosina; Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata; Università degli Studi di Foggia.

Info: tel. 0971.202201, e-mail: distoli@unibas.it, web: www.unibas.it/
info stampa: Mariapina Mascolo 333.585.98.93; mariapinamas@libero.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here