Margherita di Savoia, Salt Art Festival: omaggio a Lucio Dalla. Foto

0
338

L’evento pensato dal regista Cosimo Damiano Damato, organizzato in collaborazione con Spiagge d’Autore,  ha visto rivivere le storie, le canzoni e le avventure di Lucio Dalla attraverso  e le voci del regista stesso e di Erica Mou, Raffaele Nigro, Mimmo Epifani, Luca Loizzi, Orelle, Mary Dadge & Lanotte. 

Damato ha letto alcuni racconti tratti dal libro di Marco Alemanno “Gli occhi di Lucio” mentre Erica Mou ha regalato la sua personale interpretazione di alcune canzoni fra cui “Amore disperato” e “Cara”; a Raffaele Nigro invece il compito di raccontare lo storico concerto di Lucio alle Isole Tremiti contro le trivellazioni. Grande il virtuosismo del mandolinista Mimmo Epifani che ha riarrangiato “4 marzo” e “Piazza Grande” trasformandole in una sorta di fado portoghese tarantolato.

Sul palco alcune promesse della musica d’autore pugliese: Mary Dadge & Lanotte ( con  “Stella di Mare”, “Quale allegria” ed “Anna e Marco”), e poi Luca Loizzi e Orelle, nati nella scuderia dell’etichetta pugliese Tarock Label.

[nggallery id=294]

Damato ha ricordato emozionato la sua collaborazione con Dalla nel 2008 per lo spettacolo “Il bene mio” e la piacevole scoperta di condividere con lui l’amore per Alda Merini, la passione per il Gargano e la devozione per Padre Pio.

“ Una straordinaria avventura fatta di incontri, conversazioni, cene, passeggiate, prove e spettacoli, l’ultimo al Teatro Petruzzelli venti giorni prima del suo “volo” racconta, “è stato straordinario il modo di donarsi di Lucio, nonostante fossimo alla vigilia di Sanremo era con noi in un hotel sperduto sul Gargano per le prove dello spettacolo. Fuori c’era la neve, lui, avvolto da una pelliccia di orso, ci incantava e ci inchiodava per ore parlando di musica, di poesia, di arte, di amore e di mare o con i racconti del “Compare”, l’epico capitano della sua barca. Ora mi piace pensarlo seduto al Bar dei poeti, mentre fuma una sigaretta con Alda Merini, mentre firma un autografo ad Anna e Marco, con lui ci sarà anche Andrea Pazienza che ritrae Lucio in una sua smorfia su una tovaglia”.

Queste le parole del regista per Lucio, parole che sono andate dritte al cuore di chi ascoltava traghettate dalla sua musica e lì resteranno per sempre.

 

C. Rita Digaetano

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here