Canosa di Puglia, “Premio Diomede”: ecco i vincitori

1
375

Il “Premio Diomede”  è l’alto riconoscimento alle personalità  di origine  pugliese che si sono distinte nel campo culturale, sociale, economico, scientifico, artistico e sportivo.  I personaggi  da premiare sono stati  individuati attraverso le segnalazioni pervenute al Comitato “Premio Diomede”  che ha valutato ed espresso il seguente responso:

  • Premio Diomede – Canusium  al Generale di Brigata  Pasquale Lavacca (60 anni) dell’Arma dei Carabinieri, attuale  Comandante della Legione Carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta;
    • Premio Diomede  – Aufidus –  al professore   Sabino Iliceto (59 anni),  Direttore della Clinica Cardiologica e della Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell’Università di Padova ;
    •  Premio alla Memoria  alle  Vittime degli incidenti sul  lavoro;
    •  Premio Speciale  a  Leonardo  Zellino (34 anni) giornalista RAI;
    • Premio Speciale Giovani a  Gianluca Luisi (24 anni) consulente commerciale e responsabile public relations e market development a Pechino.

Nelle edizioni precedenti sono stati premiati: l’oncologo Dott. Ermanno Leo, il professore Thomas Sthel, l’attore Lino Banfi, il giornalista Francesco Giorgino, l’arbitro di calcio Antonio Damato, l’atleta barlettana  Pia Lionetti che  parteciperà  ai prossimi giochi olimpici di Londra nel tiro con l’arco.

Tra i personaggi scomparsi sono stati ricordati: il tenore Enzo De Muro Lomanto, il Vescovo di Molfetta (BA) Don Tonino Bello,  il missionario in Brasile  Mons. Giuseppe Giuliani. I nominati sono solo   alcuni tra le personalità  di spicco pugliesi premiate  che hanno dato un notevole contributo alla crescita culturale e sociale grazie alla loro opera, alla determinazione   e all’impegno nella promozione del territorio in Italia e nel mondo.

Bartolo Carbone

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here