Minervino Murge, spaccio di marijuana e ricettazione di cavi in rame: 3 arresti

0
544

Nella prima circostanza i militari dell’’Aliquota Operativa della Compagnia CC di Andria e  quelli della locale Stazione, supportati da una unità cinofila del Nucleo CC di Modugno, hanno focalizzato la loro attenzione sui fratelli P.M., 26enne, e P. F., 27enne, eseguendo nei loro confronti una serie di perquisizioni estese anche al loro banco di vendita di frutta e verdura.

L’’operazione, conclusasi positivamente grazie anche al “fiuto” del pastore tedesco, ha consentito di trarre in arresto entrambi i fratelli per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di sottoporre a sequestro7 dosi di marijuana e 2 involucri contenenti la medesima sostanza in parte celata sotto alcune cassette di frutta, del peso compressivo di gr.80, e la somma di euro 4.790,00.

La seconda operazione  è stata portata a termine nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei furti di rame dove i militari della Stazione di Minervino Murge dopo un breve inseguimento iniziato in via G.Bruno, hanno bloccato un fuoristrada Toyota e sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione il conducente F. A. D. 62enne di Giovinazzo. Il provvedimento è stato adottato poiché all’’interno del veicolo i militari hanno rinvenuto 620 chili di cavi in rame, risultati asportati durante la notte a Lavello, frazione Gaudiano, ai danni della società Enel, numerosi attrezzi atti allo scasso ed accessori da lavoro utilizzati per asportare cavi di rame.

Tutti i soggetti sono stati tradotti presso il carcere di Trani a disposizione di quella Procura della Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here