Margherita di Savoia, rapinarono l’ufficio postale: arrestato il complice

0
254

Il DINOIA, insieme ad altro complice, in data 7 giugno 2014, avrebbe fatto irruzione nell’ufficio postale armato di “cutter” e minacciando clienti in coda e cassieri si faceva consegnare il denaro contenuto nelle casse per un totale di 1.620 euro, scappando a bordo di una Fiat Uno rubata poco prima a Barletta.

I Carabinieri giunti sul posto riuscivano ad intercettare i malfattori mentre fuggivano su una strada trafficata che costeggia il lungomare. Messi alle strette e vista l’impossibilità di proseguire la fuga in macchina, i due rapinatori decidevano di scendere dall’auto e darsi alla fuga a piedi, cercando di far perdere le tracce sulla spiaggia e tra i lidi ivi presenti. Proseguendo l’inseguimento, i Carabinieri riuscivano a raggiungere e bloccare uno dei rapinatori, arrestandolo nella flagranza, recuperando l’intero bottino ed il cutter usato per la rapina.

Il secondo presunto rapinatore identificato poi in DINOIA PASQUALE era però riuscito a dileguarsi. La sfrontatezza dei due malfattori, tuttavia, è costata cara. Infatti avevano compiuto la rapina a volto scoperto e la visione delle immagini del sistema di video sorveglianza dell’Ufficio Postale ha permesso di individuare e riconoscere anche il secondo rapinatore raggiunto dal provvedimento restrittivo emesso dal GIP del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura della Repubblica L’arrestato è stato associato al carcere di Foggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here