Barletta, finge di essere stato investito dall’auto e chiede 100 euro: 2 arresti per truffa

0
176

L’arresto è stato operato dagli uomini del Commissariato di P.S. di Barletta a seguito di una denuncia sporta da un cittadino. Costui raccontava che mentre transitava con la sua autovettura udiva un rumore e, fermatosi, notava due persone che animatamente gli facevano segno di fermarsi. Parcheggiato il mezzo, andava loro incontro per sincerarsi di cosa fosse accaduto. In quel momento notava che uno di loro si toccava lo stinco e l’altro invece asseriva che il suo amico era stato investito da lui durante il transito.

I due inscenavano un ipotetico investimento che si poteva risolvere con un accordo immediato mediante il pagamento di una somma in denaro, evitando di fare intervenire le Forze dell’Ordine.

La vittima del raggiro invitava più volte il soggetto contuso a recarsi in ospedale per farsi controllare dai medici e al suo amico di chiamare la Polizia, ma quest’ultimo ribadiva che il danno era lieve e che non era necessario chiamare nessuno né ricorrere alle cure dei medici. Di fronte all’insistenza del professionista, tale soggetto iniziava ad avere un atteggiamento  aggressivo e minaccioso, ed avanzava la richiesta di un risarcimento di 100 euro. La vittima del raggiro temendo per la propria incolumità, poiché la situazione si faceva sempre più serrata e da toni concretamente minacciosi, si recava presso uno sportello Bancomat nelle vicinanze e prelevava la somma richiesta consegnandola immediatamente dopo.

Consapevole di essere stato vittima di una truffa, formalizzava la denuncia, e il personale della Squadra di P.G. e della Volante grazie alle informazioni ricevute riusciva a rintracciare i due malfattori che venivano accompagnati presso gli Uffici di P.S. per gli accertamenti di P.G.

Dopo le formalità di rito, i due uomini venivano associati presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione dell’A.G.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here