Barletta, muore lanciandosi dal 6° piano dell’ospedale: era malato di cancro

1
441

L’uomo, 71enne, secondo quanto si apprende, era affetto da un tumore al fegato. Potrebbe essere stata proprio la disperazione per le sue condizioni di salute a spingerlo verso il drammatico gesto.

Il corpo dell’anziano, privo di vita, è stato scoperto da un tecnico del reparto di Radiologia, che si trova al piano seminterrato dell’edificio. E’ stata disposta l’acquisizione delle cartelle cliniche.

1 COMMENTO

  1. Forse non viene insegnata o forse non si “sente”, l’accoglienza nel proprio cuore della sofferenza del prossimo.
    Fra coloro che decidono di svolgere questo “lavoro” si contano sulle dita le persone che sanno ascoltare, che stringono una mano, che accarezzano un cuore bisognoso d’affetto con parole dolci e un semplice sorriso com’è il cuore del malato… soprattutto di quello ricoverato in ospedale, lontano dal suo ambiente… soprattutto di quello di un anziano…
    Infermieri e medici: per voi è tutto “professionale”, si cambiano i pannoloni e le flebo, si fa seguire la terapia, e molto spesso se non ci sono i parenti a far prendere le medicine, alcune dosi “saltano”…
    I malati non sono numeri! Sono le persone più bisognose di umanità che ci siano al mondo, quelli che ancora sono al mondo !” Un sorriso non costa nulla”, un viso sereno che non presenti visibili segni di noia e non accompagnato a volte, da parole scortesi… se un malato, soprattutto anziano, chiede aiuto di notte…ripaga di tutto ciò che non costa nulla!!!

    Non lo so che cosa abbia portato quell’uomo a buttarsi dalla finestra del 6° piano dell’ospedale: la disperazione sicuramente, ma essa si accompagna quasi sempre a una delle sue sorelle più crudeli :la solitudine profonda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here