Barletta, armi e munizioni in una masseria: ai domiciliari una 41enne e due denunciati

0
173

Nella serata di ieri il personale di polizia effettuava una serie di perquisizioni nell’ambito di un procedimento penale della procura di Trani, nelle masserie ubicate in agro di Trani e Corato. Nel corso di una perquisizione in una masseria in uso a un cittadino albanese colpito da provvedimenti restrittivi, al momento irreperibile, e di cui la donna possedeva le chiavi, è stata rinvenuta e sequestrata una pistola semi-automatica fabbricata nella Repubblica Ceca importata clandestinamente, calibro 9 munita di caricatore e otto cartucce, una pistola ad aria compressa, uno Jammer portatile perfettamente funzionante e un giubbotto antiproiettile.

Durante le operazioni giungevano nella masseria due autovetture; gli occupanti, ignari della presenza in loco della polizia, parcheggiavano i mezzi e scendevano, ma alla vista degli agenti rimontavano immediatamente sui mezzi e si davano a precipitosa fuga; inseguiti e bloccati, venivano al termine delle operazioni di polizia deferiti all’A.G. per resistenza e lesioni a P.U.. La donna, al termine delle formalità di rito, è stata ristretta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione ed il cittadino albanese al momento irreperibile deferito all’A.G..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here