Andria, Polizia sventa assalto a furgone portavalori sulla s.s. 16 bis

0
199

Tutto nasce da  una segnalazione sulla linea “113”, con la quale veniva riferito che sulla S.S. 16 bis stavano transitando due autovetture Audi di grossa cilindrata di colore scuro, con all’interno delle persone travisate da passamontagna e che le stesse stavano seguendo un furgone di colore bianco, scortato da personale di un Istituto di Vigilanza privato.

L’operatore del 113, intuendo che gli occupanti delle due auto stessero per compiere un atto criminoso, predisponeva l’intervento di alcuni equipaggi della polizia. In particolare, gli agenti del locale Commissariato di P.S. raggiungevano immediatamente la zona ed intercettavano un’autovettura Audi di grossa cilindrata di colore scuro, i cui occupanti, alla vista degli agenti, si davano alla fuga, con una brusca e veloce manovra, immetendosi in una stradina interpoderale.

Postisi all’inseguimento dell’auto, dopo alcune centinaia di metri gli agenti la perdevano di vista, ma continuavano le ricerche seguendo le tracce lasciate dagli pneumatici sul manto erboso. Nel frattempo, convergeva sul posto il personale del Reparto Volo con un elicottero, per concorrere al rintraccio dell’auto fuggitiva. Difatti, dopo poco, veniva rinvenuta in stato di abbandono un’Audi che si presentava con delle targhe clonate e avente a bordo apparecchiature elettroniche per inibire le comunicazioni.

Veniva effettuata una perlustrazione della zona, tesa alla ricerca degli occupanti o ulteriori tracce utili ad individuare la loro via di fuga, che si concludeva con il ritrovamento di un altro apparecchio inibitore (jammer) nascosto tra i cespugli. L’auto, con all’interno una lastra di metallo, veniva posta sotto sequestro in quanto provento di furto e messa a disposizione dell’AG.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here