Barletta, omicidio rumeno trovato nella fogna: fermati due tunisini

0
158

I primi riscontri medico legali hanno permesso di ricostruire la probabile dinamica della morte del ragazzo, il cui corpo, reso quasi irriconoscibile dai diversi giorni di permanenza nella fogna, risulterebbe colpito da più coltellate.

I sospetti si sono da subito addensati su due conoscenti della vittima, tunisini senza fissa dimora che vivevano in una baracca non lontana da luogo del ritrovamento del corpo. Sentiti dai carabinieri e dal Pubblico Ministero titolare dell’inchiesta, hanno fornito dichiarazioni contrastanti. Determinanti anche le dichiarazioni dell’ex ragazza della vittima che ha ricostruito gli ultimi momenti di vita del giovane romeno, il quale avrebbe avuto una violenta discussione con i due tunisini, forse per contendersi una baracca dove passare la notte.

Ulteriori dettagli saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà domani alle ore 10:00 presso la Procura della Repubblica di Trani, alla presenza del Procuratore Capo, Carlo Maria CAPRISTO, e del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari, Colonnello Rosario CASTELLO.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here