Canosa di Puglia, vendeva loculi al cimitero: necroforo denunciato per truffa

0
1501

Gli agenti sin dal 2012, nel corso di una complessa indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Trani nel settore della gestione dei servizi funerari a Canosa, avevano individuato un filone investigativo relativo a un business occulto di loculi. Le risultanze investigative avrebbero appurato che il denunciato, abusando della sua condizione di necroforo presso il cimitero di Canosa di Puglia, aveva indotto in errore persone anziane, assicurando loro che avrebbe assegnato un ossario o un loculo dove custodire i resti di persone care già seppellite nel cimitero di Canosa, al momento della  loro riesumazione. In realtà, gli ossari e i loculi da questo promessi non erano in alcun modo nella sua disponibilità, ma nonostante tutto il malfattore si adoperava, raggirando le vittime, per intascare somme di denaro fino a diecimila euro. In particolare, per una cella in prima, seconda e terza fila, il presunto colpevole avrebbe intascato quattromila euro per loculi e ossari inesistenti, falsificando fatture e documenti della ditta CSC srl.

Al fine di arginare tale fenomeno, s’invita la cittadinanza di Canosa di Puglia a  diffidare di improbabili e sedicenti figure che avvicinano i familiari dei cari estinti al fine di indurli in errore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here