Bisceglie, tenta di folgorare l’ex compagna con phon nella doccia: arrestato

0
176

Le indagini hanno evidenziato come l’uomo, a partire dallo scorso mese di aprile, dopo la fine della convivenza con una connazionale 27enne, per motivi verosimilmente legati alla gelosia verso la donna, quasi tutti giorni era solito minacciare di morte e molestare ripetutamente la vittima.

L’uomo si sarebbe reso responsabile di numerosi episodi intollerabili: appostamenti sotto l’abitazione con ingiurie e minacce, aggressioni, pedinamenti, incursioni notturne nell’abitazione e sul luogo di lavoro, fino al grave episodio del tentato omicidio della ragazza, avvenuto il 16 agosto scorso. Quel giorno, il 36enne, utilizzando le chiavi sottratte alla vittima il giorno prima, quando le rubò la borsa, s’intrufolò in casa dove, mentre la 27enne stava facendo una doccia, introdusse nel box un phon acceso collegato alla presa elettrica con l’intento di folgorarla, senza tuttavia riuscirci grazie reattività della malcapitata, che usciva dal vano doccia chiedendo aiuto ai vicini e mettendo in fuga il malfattore.

Dopo l’arresto il 36enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here