Andria, coltiva cannabis e nasconde pistola con munizioni: arrestato 32enne

0
329

L’operazione ha come teatro una località rurale di Andria e s’inserisce nell’intensa attività finalizzata alla repressione del fenomeno della semina, coltivazione e raccolta  della “CANNABIS INDICA”. In particolare, gli operanti durante una meticolosa perlustrazione di una zona rurale di Andria, impervia e di difficile accesso, individuavano, abilmente occultata nella fitta vegetazione di un boschetto, un’estesa piantagione di Cannabis, servita da un rudimentale sistema d’irrigazione e delimitata da una recinzione perfettamente mimetizzata con l’ambiente circostante.

Nel corso dell’attività di osservazione, gli agenti notavano un individuo sul luogo della piantagione, che accortosi della presenza degli agenti, si dava a precipitosa fuga a bordo della sua autovettura. Dopo un breve inseguimento, senza mai perderlo di vista, i poliziotti riuscivano a bloccarlo. L’uomo, immediatamente identificato per l’arrestato, veniva sottoposto a perquisizione personale, attività che veniva estesa alla vicina abitazione, risultata essere di proprietà del padre e che consentiva il rinvenimento e sequestro di:
75 piante di CANNABIS INDICA, in avanzato stato vegetativo, che, spianate, risultavano avere peso complessivo di 10 chilogrammi;
gr. 4 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, rinvenuta nell’abitazione rurale;
un bilancino e numeroso altro materiale relativo al confezionamento delle singole dosi di sostanza stupefacente;
una rete utilizzata per delimitare la zona adibita alla coltivazione della sostanza, dello stesso tipo di altra rinvenuta nella costruzione rurale, e materiale per recidere la rete;
attrezzatura afferente il sistema di irrigazione;
prodotti d’agricoltura relativi alla fertilizzazione della piantagione;
apparecchiatura per la rilevazione di microspie;
2 radio rice-trasmittenti, complete di batterie;
attrezzi agricoli per l’abbattimento della vegetazione spontanea;
pistola semiautomatica calibro 7.65 di fabbricazione jugoslava, completa di caricatore e relativo munizionamento;
11 cartucce di altro calibro e tipo.
Infine, in  un’area prossima a quella del primo rinvenimento, venivano rinvenute altre 16 piante di CANNABIS INDICA, coltivate ed irrigate secondo le stesse modalità. Dopo le formalità di rito, l’arrestato veniva condotto presso la Casa  Circondariale di Trani.

[nggallery id=759]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here