Andria, estorsione ai danni di un esercizio commerciale: due arresti

0
189

L’episodio incriminato risale allo scorso mese di marzo, quando L. V. sarebbe entrato in un esercizio commerciale di Andria e, senza alcun apparente motivo, avrebbe prima aggredito i due titolari del negozio e poi danneggiato parte dell’arredo. Contemporaneamente, L.V., senza proferire parola, muoveva inequivocabilmente due dita della mano, come di chi vuole chiedere del denaro. Sconvolti per quanto accaduto, i due titolari uscivano all’esterno del locale per chiedere aiuto ed incontravano un abituale avventore dell’esercizio commerciale, che avvicinava le due vittime e  chiedeva loro una somma di denaro per scongiurare altre aggressioni da parte di L.V. e farlo allontanare dal luogo del reato.

Ricevuta una banconota di 20 euro dai due titolari dell’esercizio commerciale, costui insieme a L.V., si allontanava a bordo di un’autovettura. A seguito di attività di indagine, gli agenti risalivano all’identità dei rei, nei confronti dei quali veniva chiesta un’ordinanza di custodia cautelare. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, venivano condotti presso la Casa Circondariale di Trani.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here