Andria, GdF scopre maxievasione fiscale di società edili: 20 milioni di imponibile

0
193

Le società  sottoposte ai controlli, aventi  la propria  residenza fiscale a  Minervino Murge (Bt),  operavano in diverse localita’ italiane, con cantieri allestiti soprattutto nel nord italia.  Gli accertamenti fiscali eseguiti dai militari  della compagnia locale della Guardia di Finanza,  avrebbero constatato  che le imprese, non solo non avevano mai presentato le dichiarazioni dal 2006 al 2011, risultando pertanto “evasori totali” per le medesime annualità, ma avevano anche  fatto perdere ogni traccia relativa alla documentazione fiscale e contabile obbligatoria redatta per l’attivita’ esercitata, con l’intento di eludere i  redditi e il  volume d’affari.

Inoltre  i militari mediante  le indagine svolte  hanno  appurato  che le societa’ operavano  in contrasto con  ogni tipo di normativa fiscale e contributiva, al punto che  le stesse non hanno  assolto nessun obbligo di dichiarazione e pagamento delle imposte, ovvero  le imprese hanno  totalmente omesso il versamento  dei  contributi previdenziali, assistenziali ed assicurativi  agli enti competenti  Inps e Inail , a favore dei  propri dipendenti operai.

Perciò a causa della totale  assenza della documentazione fiscale ufficiale, le indagini bancarie svolte dai militari sono state di fondamentale importanza per risalire a ingenti movimentazioni da un conto corrente all’altro e  soprattutto di ricostruire il volume d’affari, anche mediante l’espletamento di numerosi controlli incrociati nei confronti dei fornitori e dei clienti delle aziende, nonché da alcune informazioni recepite  da persone in grado di esporre circostanze utili ai fini degli accertamenti svolti e di altri testimoni che  in precedenza avevano lavorato come dipendenti presso i cantieri edili messi a punto dalle imprese.

A conclusione dell’attività ispettiva svolta,  i rappresentanti legali delle societa’ sono stati segnalati  all’autorità giudiziaria con l’accusa di “omessa presentazione delle dichiarazioni dei redditi” e “occultamento ovvero distruzione delle scritture contabili”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here