Barletta, maxi evasione imprenditore edile mediante falsi crediti d’imposta: arrestato anche il commercialista

0
293

Un’attenta  e puntuale attività investigativa, svolta dai militari, avvalendosi di perquisizioni, esame della documentazione fiscale e amministrativo-contabile e intricate indagini finanziarie sui conti correnti societari e personali dei soggetti coinvolti,  ha consentito di ricomporre un’ oculata strategia  criminosa messa a punto mediante diverse società facenti capo allo stesso gruppo familiare diretto  da un noto imprenditore di Barletta, operante nel settore dell’edilizia, e suoi conviventi (moglie e figlia), con la complicità del commercialista, consulente delle imprese.

Le società  venivano istituite , avviate e liquidate dopo circa un biennio , evadendo le imposte e  omettendo di presentare  idonee dichiarazioni fiscali eludendo al contempo il  versamento di  contributi previdenziali e assistenziali mediante l’attuazione di una fittizia e indebita  compensazione di imposte ,  posta in essere tramite la presentazione di modelli F24 dichiaranti versamenti  a  credito di  IVA e/o IRES falsi, validi pertanto a titolo di compensazione.

Al termine delle indagini condotte dalla  Guardia di Finanza, l’Autorità Giudiziaria, ha emesso, nel dicembre scorso,  un provvedimento cautelare di arresti domiciliari a carico dell’imprenditore e dei suoi familiari, in merito ai reati di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, trasferimento fittizio all’estero della sede di una delle società di famiglia, riciclaggio di somme di denaro frutto dell’evasione fiscale, omessa dichiarazione, occultamento e distruzione di documenti contabili;  inoltre una informazione di garanzia è stata presentata anche  nei confronti  del commercialista per aver concorso nei reati.  L’iter inerente la parte penale della frode ha   evidenziato il ruolo di centralità assunto dal professionista in quanto  vero e proprio “stratega” del meccanismo fraudolento atto  all’evasione delle imposte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here