Andria, senzatetto muore di freddo: la sua casa era l’ospedale “Bonomo”

0
279

Le temperature gelide di questi giorni gli sono state fatali,  e la notte tra venerdì e sabato è stata per lui l’ultima trascorsa all’addiaccio. Era stato paziente del Centro di Salute mentale, aveva una figlia ma preferiva vivere per strada: inutili erano stati i tentativi dei medici di convincerlo ad accettare l’ospitalità di una casa di accoglienza, come la struttura Santa Maria Goretti di don Geremia Acri. Enzo non voleva saperne di lasciare l’ospedale, dove un po’ tutti ormai lo conoscevano. I funerali sono stati celebrati ieri, nella Chiesa di San Riccardo al quartiere San Valentino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here