Canosa di Puglia, parcheggiatore abusivo al cimitero segnalato su social network: fermato da PM

0
364

Ecco la relazione del Comando di Polizia Municipale:

“Il giorno 1 del mese di novembre dell’anno 2012, alle ore 08.40, una pattuglia della Polizia municipale, indossando abiti civili, si è diretta a bordo dell’auto civetta, in dotazione allo stesso Comando di Polizia Municipale, nell’area cimiteriale di Canosa di Puglia per verificare la fondatezza di alcune notizie acquisite sui social network e relativa alla presenza di parcheggiatori abusivi.

Percorso il viale centrale (via Agli Avelli), giunta innanzi alla porta di accesso del cimitero, la pattuglia ha notato un uomo che, fermo sul ciglio della strada, con ampi gesti delle braccia, invitava gli uomini della Polizia municipale a parcheggiare in un spazio libero.

Gli agenti hanno assecondato le volontà dell’uomo e hanno parcheggiato il proprio mezzo nello spazio pubblico indicatogli. A quel punto, nel mentre gli agenti sono scesi dall’auto civetta, il parcheggiatore abusivo si è appropinquato al mezzo e ha infilato sotto il tergicristalli del parabrezza anteriore un talloncino numerato. Subito dopo, lo stesso si è avvicinato agli uomini e in vernacolo locale ha chiesto somme di denaro. In tale circostanza, avendo il parcheggiatore abusivo adottato un comportamento indiziante di reità, ai sensi dell’art. 347, 633 e 639 bis c.p., gli agenti lo hanno fermato o lo hanno portato al comando di Polizia Municipale per gli accertamenti di rito.

Dell’accaduto è stato prontamente informato il sostituto procuratore Antonio Savasta. A seguito degli accertamenti gli agenti hanno ritrovato addosso al parcheggiatore la somma di €. 13,80, (frutto di 30 minuti da parcheggiatore abusivo) e un blocco numerato da 1 a 100. Il parcheggiatore abusivo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per il reati di esercizio di funzioni pubbliche in assenza di una legittima investitura e occupazione sine titulo della via pubblica”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here