Andria, Polizia scopre armi ed esplosivo nascosti in campagna

0
399

Gli investigatori, dato l’ottimo stato di conservazione delle armi, ritengono possa trattarsi della “Santabarbara” della mala del nord barese.

Gli artificieri della Polizia di Stato hanno catalogato  tutto il materiale ritrovato:

-Un tubo in PVC, di colore grigio, chiuso ermeticamente su entrambe le estremità con tappi di identico materiale, ma di colore arancio; della lunghezza di circa 1,20 mt e del diametro di 18 cm, dove all’interno dello stesso vi era contenuto q.s.: un caricatore a “banana” con 22 cartucce “539”; quattro cartucce cal. 12, per fucile a pompa; un fucile a pompa, marca “OPTIMA”, con matricola abrasa ed un kalashinkov; di fabbricazione cinese, con matricola;

-un fusto, in PVC, di colore grigio, della capacità di lt. 220, dove all’interno vi era contenuto q.s.: una busta in cellophane, di colore nero, dove all’interno ed avvolto in un panno beige vi era contenuto due caricatori a “banana”; 59 cartucce “321” contenute all’interno dei due caricatori; un kalashinkov; modello M.70.AB2, costruzione 1984, di fabbricazione jugoslava, con matricola;

-una busta in cellophane trasparente, dove all’interno ed avvolto in un panno vi era contenuto un fucile a pompa, marca “FAVARM”, cal.12/76, con matricola abrasa; un ordigno esplosivo, completo di catena incendiva, di fattura artigianale, del peso complessivo di Kg 1,920, confezionato con nastro adesivo del tipo da imballi, di colore marrone, con miccia a lenta combustione, della lunghezza di circa 42 cm, con alla testa un detonatore in alluminio del tipo “Nr. 8”, immerso nella presumibile massa esplosiva del tipo tritolo (TNT):

-un ordigno esplosivo, completo di catena incendiva, di fattura artigianale, del peso complessivo di Kg 1,850, confezionato con nastro adesivo del tipo da imballo, di colore marrone, con spezzone di miccia a lenta combustione, del tipo “viperina”, della lunghezza di circa 33 cm, con esplosivo contenuto presumibilmente del tipo tritolo (TNT):

-un ordigno esplosivo, completo di catena incendiva, di fattura artigianale, confezionato con barattolo di latta del tipo contenitore “pelati”, con all’interno vi erano raccolti mt. 6,03 di miccia detonante, di colore giallo, da gr. 12 * metro di esplosivo (PENTRITE), per il peso complessivo di gr 720, da dove fuoriusciva uno spezzone di miccia a lenta combustione, della lunghezza di circa 60 cm, con alla testa un detonatore in alluminio del tipo “Nr. 8”:

-circa cm. 33 di spezzone di miccia a lenta combustione, del tipo “viperina”.

Tutto il materiale è stato trasportato e custodito in locali idonei.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here