Trani, assenteismo al Cnr: arrestati per truffa due tecnici di laboratorio

0
204

Gli accertamenti condotti avrebbero appurato che i due dipendenti, nonostante attestassero il loro servizio presso l’ufficio di appartenenza apponendo le rispettive firme sui “ fogli di rilevazione presenze “,  o non si recavano affatto in ufficio o se ne allontanavano arbitrariamente e per motivi personali, omettendo di segnalare tale allontanamento, inducendo così in errore l’Amministrazione di appartenenza e procurandosi un ingiusto profitto, corrispondente alla retribuzione indebitamente  percepita  per il periodo di assenza dal lavoro.

L’ articolata attività investigativa – consistita in servizi di osservazione, assunzione di informazioni, acquisizione dei fogli presenza – iniziata nel  mese di aprile 2012  a seguito di una segnalazione confidenziale denunciante dipendenti della citata Azienda che si recavano al lavoro solo per “timbrare il cartellino di presenza“,  si è conclusa nel mese di giugno del corrente anno ed ha riguardato fatti commessi sin dal mese di luglio 2010.

In particolare, durante una serie di controlli eseguiti a sorpresa, i Carabinieri hanno accertato l’assenza dei dipendenti nonostante gli stessi avessero attestato la loro presenza continuativa in servizio con la firma posta in calce al foglio di rilevazione. Dai riscontri effettuati è emerso che uno dei due dipendenti si recava al lavoro solo per poche ore nell’arco mattutino, mentre l’altro non risultava mai presente. Un dipendente addirittura gestisce da anni un noto ristorante – bar – pizzeria- in Ruvo di Puglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here