Everest014, a Giovinazzo la summer school di Forza Italia: leader e 400 giovani da tutta Italia

0
403

Il 5, 6 e 7 settembre, presso la struttura balneare Riva del Sole di Giovinazzo (BA), i giovani di Forza Italia Giovani – Andria e dell’associazione politico-culturale “Puntoit” prenderanno parte al campus estivo di formazione politica Everest014. A partire dall’appuntamento giovanile,  saranno tante le sfide e le scalate da affrontare a livello nazionale, regionale e locale. La manifestazione vedrà la presenza di circa 400 ragazzi provenienti da tutta Italia.

Everest sarà anche un’opportunità per coinvolgere, interessare ed aggregare anche chi sino ad ora non ha ancora svolto un’esperienza, ma potrebbe iniziare un nuovo percorso e maturare il desiderio di dedicarsi al più nobile impegno civico.

Una tre giorni di convegni, incontri formativi e sano divertimento per giovani militanti e simpatizzanti di Forza Italia e del centrodestra alla quale prenderanno parte i maggiori leader nazionali e regionali di Forza Italia, tra i quali anche il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino. Tra i giovani, Everest014 vedrà anche l’intervento di tutte le realtà giovanili di Forza Italia Giovani, dai rappresentanti della cabina di regia nazionale alle realtà locali, tra cui i giovani andriesi.

Problematiche dell’attuale contingenza politica nazionale, disoccupazione giovanile, partecipazione attiva al mondo politico, cultura, economia, Europa, scuola, università, elezioni. Saranno questi alcuni temi che i giovani affronteranno nel primo week end di settembre.

Il desiderio di rivalsa unito alla volontà e all’impegno politico e culturale, faranno da cornice alla scalata verso un domani decisamente migliore, consapevoli che con impegno e dedizione la meta non è poi cosi lontana e impossibile da raggiungere.

“Socializzare e condividere le esperienze locali al fine di mettere a punto nuove progettualità e nuove proposte congiunte, affinché anche noi giovani possiamo essere protagonisti della vita politica e sentirci parte del cambiamento. Vogliamo incentivare il dialogo e porre in essere alcune iniziative in cantiere. Ambire ad una politica giovane, lontana da logiche disfattiste, impariamo ad essere fautori di meritocrazia, ricercatori del vero bene comune”, dichiarano gli organizzatori.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here