Trani, Riserbato e Uva su morosità incolpevole: «Esempio di buona pratica amministrativa»

0
381

Soddisfazione e compiacimento esprimono il primo cittadino e l’Assessore, per aver portato a termine un progetto che parte da lontano, fin dal marzo del 2013, prima ancora delle determinazioni della Regione Puglia, evidenziando come il provvedimento sia giunto ad approvazione dopo un costante e proficuo confronto concertativo con le organizzazioni sindacali.

Come ricordano Riserbato ed Uva, il Comune di Trani è stato fra i primi a sollecitare sul punto la Regione: “A marzo del 2013 – dicono – ben 8 mesi prima che la giunta regionale deliberasse sull’argomento, avevamo chiesto all’assessorato regionale, in un momento di così grave difficoltà socio economica, ad accettare la nostra proposta per intervenire urgentemente in regime di modifica legislativa, così da poter dare un concreto aiuto alle tante famiglie, tranesi e non solo, che si trovano oggi nell’impossibilità di sostenere anche il più semplice impegno economico di un canone di locazione ordinario”.

“E’ evidente – conclude il sindaco – come le situazioni di disagio legate ad un bene prezioso come la casa siano sempre più frequenti. Una buona amministrazione deve saper fronteggiare con provvedimenti efficaci questa vera e propria emergenza sociale. Siamo convinti che l’erogazione di sostegni economici aggiuntivi possa dare concrete risposte per lenire le condizioni di difficoltà legate alla sempre più ricorrente emergenza abitativa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here