Trani, morosità incolpevole: Giunta approva delibera per contributo

0
484

La giunta regionale, a novembre del 2013 ha concesso la possibilità ai Comuni ad alta tensione abitativa, destinatari del contributo aggiuntivo di premialità, di riservare il 50% della somma loro attribuita per sostenere gli inquilini morosi incolpevoli, emanando apposito avviso pubblico per individuare gli aventi diritto. Trani, fra i primi Comuni in Puglia ad aver sollecitato l’intervento, dopo un confronto con le organizzazioni sindacali, ha approvato l’atto di indirizzo che precede l’emissione di un apposito avviso pubblico.

Potranno accedere all’avviso pubblico quei nuclei familiari che rientrano nei limiti reddituali per l’accesso ai contributi sui canoni di locazione (pari a 14.000 euro); che conducono in locazione un alloggio con le caratteristiche indicate nella deliberazione di giunta regionale; che non abbiano corrisposto il canone relativo per almeno 3 mensilità; che nell’anno 2013 hanno subito una riduzione pari almeno al 50% del reddito conseguito nel 2012, a causa di una o più situazioni tra quelle di seguito indicate che dovranno essere riportate e opportunamente documentate quali il licenziamento per cause non imputabile al lavoratore, accordi aziendali o sindacali con riduzione dell’orario di lavoro, concessione della cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria o in deroga, collocazione in stato di mobilità, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipico, cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate alla Camera di Commercio aperte da almeno 12 mesi o consistente flessione dell’attività, spese mediche e assistenziali per malattia grave o infortunio di un componente il nucleo familiare, modificazione del nucleo familiare con perdita di una fonte di reddito per i motivi quale il decesso,separazione e detenzione. Il Comune di Trani ha inoltre ricompreso fra i parametri le spese per il sostegno allo studio, debitamente documentate, di un componente del nucleo familiare, che non abbia compiuto il 26mo anno di età alla data di presentazione della domanda.

Agli inquilini morosi incolpevoli sarà assegnato un contributo pari a 3 mensilità per un ammontare massimo individuale per l’anno 2013 pari a 1.500 euro.

In virtù dell’approvazione dell’atto di indirizzo, la Giunta ha demandato al dirigente della prima area, Roberta Lorusso, di approvare e pubblicare l’avviso pubblico per la formazione di un elenco di soggetti idonei al riconoscimento del diritto al contributo per morosità incolpevole, che verrà concesso in ordine di arrivo delle domande pervenute nell’arco dell’anno in corso e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Dalla pubblicazione dell’avviso, le domande dovranno pervenire non oltre il 31 dicembre 2014 e devono risultare conformi ai requisiti e alle formalità richieste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here