Primo Maggio, UGL Giovani Bat: «Un avvenire solido fondato sulla meritocrazia»

0
347

E’ un messaggio forte e degno di nota, quello che il coordinatore dell’UGL Giovani Bat vuole lanciare. In effetti non possiamo essere inermi dinnanzi alle vicende che riguardano la generazione giovanile perché su di essa vacilla il nostro futuro, il futuro di tutti. La festa del Lavoratori deve segnare non il traguardo, ma la partenza che ognuno di noi si appresta a intraprendere. La speranza, l’orgoglio, la dignità di essere umani, la dignità di essere cittadini di questo Paese deve far accendere in noi il desiderio, la voglia, la forza, l’onore che non possiamo vivere il momento difficile in totale passività. Asserisce Pistillo:  “Poniamo le basi per un avvenire solido, fondato sulla meritocrazia, disegniamo il nostro domani su quelle poche certezze del presente, con l’ardore di crearne di nuove.”

L’inversione di rotta deve partire simbolicamente il Primo Maggio, infatti non a caso è stato scelto il Primo Maggio per lanciare “Garanzia Giovani”, il nuovo piano di occupazione europeo giovanile. Si tratta di un nuovo approccio alla disoccupazione per garantire che tutti i giovani di età inferiore ai 25 anni possano ottenere un’offerta valida entro 4 mesi dalla fine degli studi o dall’inizio della disoccupazione. L’offerta può consistere in un impiego, apprendistato, tirocinio, o ulteriore corso di studi e va adeguata alla situazione e alle esigenze dell’interessato. Sappiamo benissimo che la situazione italiana non è delle migliori e la nostra Provincia non è da meno, ma non possiamo essere figli di un arrivismo politico e culturale negativo, vogliamo e dobbiamo smuovere l’opinione pubblica, cominciando con la diffusione della “Youth Guarantee”.

Conclude Pistillo, UGL Giovani Bat: “Noi tutti dobbiamo difendere il nostro diritto al lavoro, affinché questo giorno si traduca in un successo, che abbia nell’immediato, risvolti positivi. Infine vorrei che ogni ragazzo si convinca di dover dare il massimo, di non cedere alla corrente negativa, ma abbia la speranza che da qui a breve, qualcosa possa cambiare”.

 

Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here