Borse di studio Ebap ai figli di artigiani: domande entro giugno 2014

0
419

La scadenza delle domande è stata prorogata alla fine di giugno.

Per accedere al contributo, i figli devono essere in corso rispetto al proprio piano di studi; devono aver superato almeno il 50 per cento degli esami con una media non inferiore a 24/30esimi; in caso di primo anno di frequenza, le matricole devono aver conseguito, all’Esame di stato, una valutazione non inferiore a 85/100esimi.

Qualora in un’impresa artigiana ci siano più soggetti titolari, ciascuno di loro può richiedere il contributo. L’Ebap, accertata la conformità delle domande pervenute, provvederà al versamento entro 90 giorni dalla presentazione della richiesta.

Inoltre, vengono assegnate borse di studio, per un importo lordo di 300 euro, ai figli dei dipendenti di aziende artigiane che frequentano asili nido, scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado statali.

Le richieste di contributo devono essere compilate sui modelli predisposti dall’Ente bilaterale, scaricabili dal sito www.ebapuglia.it oppure reperibili nelle sedi delle unità gestionali di bacino o presso le quattro associazioni datoriali (Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai) o le tre organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl e Uil). Le domande devono essere presentate o inviate all’Ebap Puglia, che si trova a Bari, alla via Bozzi, 51. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere al numero verde gratuito 800.43.09.99.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here