A Barletta il corso per assaggiatori di vino Onav Bat

0
580

L’ONAV, infatti, sostiene la diffusione della cultura del consumo di alcol soprattutto verso i giovani: la maturità nell’assunzione di bevande alcoliche (vino, birra e distillati) giova alla salute e al piacere di bere consapevolmente, magari in abbinamento ad una sana dieta mediterranea.

“Io dico sempre che si beve l’acqua e si gusta il vino”, continua Giorgio Calabrese, anche perché
come alimento il vino presenta delle proprietà benefiche non riproducibili in farmacologia: ad esempio contiene il resveratrolo, sostanza antiossidante per eccellenza, che ha effetto solo se combinata con l’alcool presente nel vino. Ma il vino, come gli alimenti di cui ci nutriamo, è patrimonio culturale, storico, gastronomico e, perché no, filosofico, del territorio in cui viviamo. “Il vino è la poesia della terra. È qualcosa che vive e che fa parte della nostra vita; – scriveva Mario Soldati – raccontarlo vuol dire parlare di noi, di persone e di paesaggi”. E’ l’ambasciatore della nostra Puglia e dell’Italia nel mondo.

Per diventare “Assaggiatori di Vino” è necessario richiedere l’iscrizione all’ONAV nella classe degli
Aspiranti Assaggiatori e frequentare un corso, articolato in 18 lezioni teorico-pratiche tenute da enologi, agronomi ed esperti nel settore. Le lezioni approfondiranno l’analisi sensoriale, la conoscenza dei fattori climatici e geologici che influiscono sui vitigni e sui vini, la scoperta delle principali aree enologiche d’Italia e del mondo nonché la tecnica di assaggio dei vini, i concetti elementari di viticoltura, ed ancora la composizione strutturale dell’uva, i processi di vinificazione, il valore alimentare del prodotto-vino. Nell’ambito del corso saranno organizzate anche visite guidate.
Ad ogni iscritto al corso viene fornita una valigetta contenente 6 calici da degustazione e il libro di
testo. A discrezione di ogni docente, inoltre, è possibile ricevere anche il materiale didattico delle singole lezioni. Inoltre, in quanto iscritti all’Associazione, si riceve con cadenza trimestrale una copia della rivista “L’Assaggiatore”, periodico di cultura e didattica del vino curato dall’ONAV.

Al termine del corso, dopo aver superato l’esame finale, si otterrà la “Patente di Assaggiatore”,
riconosciuta dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e che permette l’iscrizione all’Albo Nazionale degli Assaggiatori.

Il corso sarà presentato lunedì 10 marzo 2014, alle ore 19.30, presso il pub caffetteria “BeBop” (Via Duomo 26, Barletta).

Per informazioni: ONAV BAT (345/9686350 – bat@onav.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here