Provincia Bat, Servizio sociale per i minorenni: rinnovato l’accordo

0
353

A siglarlo il Dirigente del Settore Politiche Sociali della Provincia, Caterina Navach, e Francesca Montemiglio, in rappresentanza del Dipartimento di Giustizia Minorile per la Puglia.

Grazie a tale intesa, il Settore Politiche Sociali della Provincia ed il Dipartimento hanno offerto, nel corso del 2013, la possibilità per gli utenti del territorio provinciale di recarsi presso gli uffici di Trani anziché a Bari, con un risparmio di tempo e denaro per l’utenza, garantendo, inoltre, la realizzazione di azioni più incisive e concrete per la prevenzione e la presa in carico dei minori a rischio.

Le attività sono state plaudite anche dalla Direzione Generale del Ministero di Giustizia, che ha espresso formalmente il proprio apprezzamento per la collaborazione tra Provincia e Ufficio Servizi Sociali per i Minorenni per il potenziamento dei servizi resi al cittadino mediante una vicinanza territoriale ed una ottimizzazione dell’impiego di risorse umane, economiche e strutturali.

«Il buon esito delle attività per tutto il 2013 – ha commentato il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola – ci ha indotto a proseguire questa valida collaborazione per tutto il 2014, potenziando nella sede di Trani la presenza di ulteriori operatori degli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni».

Presso gli uffici di Viale De Gemmis, dunque, sarà garantita la presenza di un’Assistente Sociale dell’Ufficio Servizi Sociali per i Minorenni di Bari nei giorni di lunedì, martedì e venerdì, dalle ore 8,00 alle ore 14,30, con il supporto di un’Assistente dell’Area Pedagogica per quindici ore settimanali.

Gli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni forniscono assistenza ai minorenni autori di reato in ogni stato e grado del procedimento penale ed attuano gli interventi previsti dalla legge contro la violenza sessuale e quelli previsti dalla Convenzione dell’Aja. Svolgeranno inoltre attività di sostegno e controllo nella fase di attuazione del provvedimento dell’Autorità di Giustizia Minorile a favore dei minori sottoposti a misure cautelari non detentive, in accordo con gli altri Servizi Minorili della Giustizia e degli Enti Locali.

«L’accordo – ha poi concluso il Presidente della Provincia Francesco Ventola – intende continuare a promuovere, a tutti i livelli, le collaborazioni interistituzionali utili a sviluppare opportunità di confronto e dialogo e ad operare per prevenire il cronicizzarsi di problematiche inerenti la devianza giovanile sul territorio provinciale».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here