Bisceglie, sesta edizione “Custodi del Mare”: tutte le iniziative

0
551

Tra le attività in calendario spicca la data del 21 luglio, in cui è stata realizzata la consueta “Giornata di Pulizia dei fondali” – quest’anno in località “II Spiaggia” (Cala dell’Arciprete, Bisceglie) – realizzata con il fondamentale supporto della Immersion Diving School di Bisceglie, in azione con uomini e mezzi per testare lo stato di salute dei nostri fondali, del comune di Bisceglie, e di altri partner, istituzionali e non (Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, Agenzia per l’Ambiente del PTO/NBO, CamassAmbiente).

Diciotto i sub che si sono cimentati nell’esplorazione dello specchio di mare, per l’occasione interdetto alla navigazione con apposita ordinanza emanata della Capitaneria di Porto di Barletta. Cinque le ragazze, e anche un paio di ospiti olandesi che hanno voluto essere della partita e, con il supporto della Immertion Diving School, hanno collaborato alle operazioni di pulizia.

Il valore di iniziative come questa è ovviamente molto simbolico – raccontano dal CEA/ZonaEffe – e intende lanciare l’ennesimo sasso nello stagno nel tentativo di destare reazioni negli animi di chi si accosta al mare con disinvolta leggerezza, inconsapevole di produrre danni i cui effetti sono purtroppo duraturi nel tempo e difficili da combattereAl di la della raccolta di una certa quantità di oggetti, ciò che resta è l’aver coinvolto l’intera spiaggia – affollatissima come sempre – in una domenica di riflessione sul tema della tutela del mare. Bambini, genitori, famiglie, accanto al disagio di concedere qualche metro quadrato di ciottoli all’organizzazione dell’eventohanno vissuto momenti di partecipazione e condivisione per quanto andava accadendo accanto a loro. Molte le domande, le richieste, le esortazioni a continuare a promuovere azioni di sensibilizzazione in favore del Mare”.

Sul fronte dei risultati, il giudizio di chi si è immerso è pressoché unanime: oggetti metallici, qualche copertone, residui di prodotti smaltiti impropriamente (bottiglie di vetro, scatolette, cavi di plastica, etc.) e piccole curiosità come cellulari e musicassette. Ciò che invece deve far riflettere è il tendenziale calo della biodiversità presente sui fondali, sempre più omogenei e spopolati.

Il tema ovviamente è di natura generale e non connota soltanto il tratto di mare indagato durante la manifestazione biscegliese. Testimonianze di altri amanti delle immersioni – presenti domenica – raccontano di una tendenza in atto che coinvolge sia il tratto Molfetta, Giovinazzo, sia il tratto Trani Barletta.

Riteniamo fondamentale questa tipologia di eventi – raccontano Sergio Valente e Mimmo Tritto della Immertion Diving School di Bisceglie – per sensibilizzare la gente e invogliarla anche a vivere il mare in maniera attiva e ludica al tempo stesso. E’ per questo che da quest’anno, la nostra ormai storica collaborazione con il CEA/ZonaEffe, abbraccia anche un percorso parallelo: nel mese di agosto, infatti, presenteremo insieme “ObiettivoMARE” una mostra fotografica dedicata alla bellezza dei fondali e delle coste, il naturale proseguimento di quanto abbiamo fatto con l’evento odierno”.

Custodi del Mare, con l’occasione ha dato il via anche all’altra iniziativa di cui da qualche anno è artefice il CEA/ZonaEffe: la campagna “Né per terra né per mare”, in favore del corretto abbandono dei mozziconi di sigaretta. Kit porta mozziconi sono stati distribuiti in spiaggia ai fumatori attivi, intervenendo prontamente prima che i mozziconi finissero in mezzo ai ciottoli (come purtroppo accade spesso).

Alla giornata è stato presente il Consigliere comunale Enzo Di Pierro, già assessore comunale all’Ambiente, sostenitore dell’iniziativa sin dalla prima edizione. Prossimo evento di Custodi del Mare venerdì 26 luglio, nel cortile del Castello di Bisceglie, con la presentazione/evento “Zio Ciano Dream” dell’autore e cuntastorie siciliano Alessio Di Modica (ingresso libero – informazioni e aggiornamenti sulla pagina facebook di ZonaEffe).

[nggallery id=704]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here