Bari, “Rinascere al naturale”: il parto in casa, alternativo alla medicalizzazione

0
524

Tale associazione ha organizzato per sabato 29 giugno un incontro presso il Centro per le famiglie di Torre a Mare, che avrà inizio alle ore 16:00 e durante il quale sarà proiettato il film documentario “Freedom for Birth”. L’opera, nata dall’esperienza di una mamma, tratta il tema della nascita, della facoltà della donna di scegliere dove e come far nascere i propri figli e parla di ostetriche che sono state imprigionate per aver assistito a nascite in casa, di tagli cesarei e di medicalizzazione.

Presente all’evento ci sarà la Presidente del Collegio delle Ostetriche di Bari-Bat, Maria Pompea Schiavelli, da sempre impegnata sul campo per rappresentare le ostetriche e sostenere le donne non solo durante la gravidanza ma in tutto in tutto l’arco della loro vita. La sua partecipazione simboleggerà l’alleanza tra mamme e ostetriche nella lotta, necessaria e più che mai attuale, per un ritorno alla naturalità della gravidanza e del parto e al ruolo dell’ostetrica come “custode della nascita”.

Le donne e le ostetriche sostengono la naturalità dell’evento nascita, e con voce univoca chiedono l’urgente demedicalizzazione della nascita e il rispetto dei diritti delle partorienti. In Puglia il tasso dei tagli cesari è il 44,6. Sono sempre di più le donne che chiedono di partorire a casa e donne che partoriscono a casa dopo un precedente cesareo perché viene negato loro il travaglio di prova negli ospedali. Questo ad esempio è un aspetto che ci dovrebbe far riflettere”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here