Earth Hour 2013, luci spente sul pianeta: anche Andria aderisce

0
195

Dalle 20.30, Earth Hour lascerà al buio monumenti, luoghi simbolo, sedi istituzionali, uffici, imprese e abitazioni private di tutto il mondo. Centinaia gli eventi e le iniziative speciali sul web e nelle migliaia di città coinvolte.

In tutta Italia sono oltre 200 i Comuni già coinvolti con adesioni che aumentano di ora in ora. A spegnersi i monumenti più famosi d’Italia come l’arena di Verona, la mole antonelliana a Torino, il Teatro alla Scala di Milano, piazza San Marco a Venezia, piazza del Plebiscito a Napoli, l’Acquario di Genova, i ponti di Calatrava a Reggio Emilia e per la prima volta la basilica di San Francesco ad Assisi e il David di Michelangelo a Firenze che si spegne insieme a Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio, Palazzo Sacrati Strozzi e Duomo.

Ad Andria dalle ore 20.30 alle ore 21.30 rimarranno al buio Palazzo di Città, Piazza Catuma ed i campanili della Cattedrale e della Chiesa di San Francesco.

“Ringrazio il Wwf – commenta l’assessore all’ambiente Lotito – per la sensibilizzazione al tema, così centrale in tutto il mondo, nella lotta ai cambiamenti climatici, ma anche la Diocesi di Andria per aver accettato l’invito a spegnere le luci dei campanili delle chiese ed il Settore Patrimonio. La nostra città, quindi, dimostra ancora una volta l’attaccamento alle tematiche ambientali ed è pronta a vincere, dopo la sfida della raccolta differenziata, così come sta accadendo, anche quella del risparmio energetico per diminuire drasticamente le emissioni di CO2, grazie all’adesione al Patto dei Sindaci dell’Unione Europea”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here