Barletta, rimodulato Piano Sociale di Zona: tutti i servizi comunali attivati

0
207

La rimodulazione è stata effettuata partendo dai livelli di spesa garantita effettivamente nel 2012 e dalle somme residue disponibili che, nel quadriennio 2010-2013, sviluppano una spesa pari a € 26.030.874,08. Nella proposta, condivisa e sottoscritta dai rappresentanti sindacali il 31 gennaio 2013, sono stati confermati gli obiettivi di servizio regionali.

A tali servizi sono stati aggiunti, analogamente al 2012, i seguenti interventi, non previsti tra gli obiettivi regionali, ma considerati necessari al raggiungimento degli obiettivi strategici fissati dall’Amministrazione comunale:

Servizio di contrasto della povertà e della devianza

Assistenza economica ragazze madri

Trasporto scolastico portatori di handicap

Trasporto ed assistenza portatori di handicap verso centri di riabilitazione

Mensa sociale disagiati

Assistenza ricovero indigenti inabili adulti

Servizio ludoteca

Servizio sezioni primavera

Interventi di prevenzione mirata e selettiva

Fondo Nazionale Lotta alla droga

Interventi e progetti per l’inserimento per disabili mentali

Interventi di comunicazione e qualità dei servizi

Informatizzazione scheda sociale

Assistenza Indiretta Personalizzata

Servizi per il tempo libero

Servizio trasporto urbano anziani

Servizio di telefonia sociale

Servizio trasporto urbano invalidi di guerra, ciechi e del lavoro

Servizi per disabili (sussidi didattici)

Soggiorni climatici, assistenza ex A.N.M.I.L.

Interventi sociali in favore di soggetti titolari di P.I.S.

Contributi assistenza indigenti

Piccoli progetti delle organizzazioni di volontariato.

Il risultato è stato raggiunto grazie al contributo e alla partecipazione attiva delle parti sociali e delle organizzazioni sindacali. In una fase storica caratterizzata da una forte contrazione dei trasferimenti di risorse ai Comuni, è stato molto impegnativo mantenere costante la quota di cofinanziamento comunale necessaria al raggiungimento per il 2013 di un equivalente livello di spesa del 2012 assicurando un intervento quanto più rispondente alle istanze delle fasce più deboli dei cittadini.

Il risultato è ancor più significativo se si considera che nel 2013, alla complessiva somma di € 5.165.787,77, vanno ad aggiungersi € 2.397.543,46 di risorse residue che saranno utilizzate per l’avviamento di nuovi servizi non erogati nel 2012.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here