Spinazzola, si conclude II^ edizione Presepe Vivente con oltre 3 mila visitatori

0
391

La rappresentazione della Natività è realizzata grazie alla Parrocchia Maria SS. Annunziata, sotto la consueta guida di Rosetta D’Amato, che oltre a mettere insieme tante persone trasmette i principi religiosi che il Natale insegna.

Il presepe è allestito nel suggestivo Borgo Saraceno, nello spazio compreso tra piazza Magenta e Via Ortale. La piazza ospita quello che era il mercato di un tempo con erbivendoli e pescatori, mentre lungo Via Ortale nei locali, un tempo anfratti abitativi, sono state allestite scene con i mestieri tipici della Palestina di un tempo.

Si giunge poi alla grotta, una giovane donna ha appena partorito e suo marito guarda dolcemente il bambino, di cui sa che è arrivato al mondo tramite un miracolo. Conosciamo tutti i nomi, per fino se non siamo cristiani. Vediamo rappresentati  la Santa Maria, San Giuseppe e Gesù Bambino.

All’osservatore  si apre il cuore quando osserva il Presepe Originale di Betlemme. È commovente vedere queste persone in una capanna, la culla che è stato il primo letto per un bambino che ha portato tanto amore al mondo.

L’ingresso al Presepe è gratuito. “Tutta la manifestazione si regge sul volontariato dei cittadini di Spinazzola, dal più giovane al più anziano hanno lavorato, prestando chi il loro tempo, chi i loro oggetti e chi la propria capacità professionale per rendere più reale possibile la rappresentazione della Natività”, sottolinea Silvia Pisicchio, tra i partecipanti alla manifestazione.

[nggallery id=439]


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here