A Barletta don Nandino Capovilla di Pax Christi Italia con il suo libro su Gaza “Voglia di normalità”

0
345

Una sosta nella terra martoriata di Palestina diventa racconto e testimonianza di chi ha deciso di condividere fino in fondo le sofferenze e le speranze di pace di chi vive sotto occupazione militare.

Nandino Capovilla e Betta Tusset, da anni impegnati nella Campagna Ponti e non muri di Pax Christi italia, continuano a portare giovani e adulti, “pellegrini di giustizia” non a visitare le pietre morte ma ad ascoltare le pietre vive di questa terra.

 Incontri, storie, volti, cuori spalancati, in una troppo spesso inascoltata denuncia, per raccontare la voglia matta e disperata dei palestinesi di continuare a vivere su quel piccolo lembo di terra ereditato dai padri, di esistere come individui, come gruppo, come popolo, e non essere apostrofati come terroristi e sottosviluppati.

Alle storie in prima persona uniscono tante immagini che hanno prodotto con Pax Christi, video e reportage da Gaza e dai territori palestinesi occupati.

Riescono così ad incastonare le loro parole nel corpo e nel respiro di una terra bellissima e dannata, intrisa di sangue e fatiche; e per coinvolgerci in queste voci piccole ma mai disperate, in queste vite offerte a piene mani da uomini e donne che non smettono di lavorare, di crescere i figli, di amare, di sorridere, di cantare il loro sogno di pace. Prima che sia troppo tardi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here