Andria, al via i lavori di restauro del Palazzo Ducale

0
126

Gli interventi strutturali individuati secondo una scala di priorità sono volti a risolvere i principali problemi statici che interessano l’edificio, l’estensione dei dissesti, la dimensione delle masse strutturali impegnate e la presenza di significativi apparati decorativi.

Tra i lavori previsti la realizzazione di micropali di sottofondazione da ubicare lungo le pareti del fabbricato sia sul lato di via La Corte che sul lato di piazza La Corte; interventi di scuci e cuci sulle murature lesionate (prive di elementi decorativi) del piano ammezzato nei locali ubicati nell’angolo tra via La Corte e piazza La Corte; il riempimento dei vuoti nelle murature (prive di elementi decorativi) del piano ammezzato, nei locali ubicati nell’angolo tra via La Corte e piazza La Corte; la cucitura delle lesioni presenti sull’intradosso dei vani finestre del piano ammezzato realizzata mediante perforazioni armate incrociate, ripristino dell’intonaco avente caratteristiche simili quello esistente rimosso.

Ed ancora la realizzazione di architravi in acciaio al di sopra dei vani porta con presenza di lesioni; la realizzazione della cerchiatura con profili d’acciaio lungo le murature dei vani del piano secondo; la demolizione del solaio di copertura in ferro, voltine in conci di tufo, riempimento superiore, massetto, impermeabilizzazione e pavimentazione in marmettoni; l’adeguamento della copertura piana al di sopra delle volte degli ambienti prospicienti la corte; il ripristino e l’adeguamento funzionale dei punti di raccolta e di scarico delle acque meteoriche che verrà integralmente conservato così com’è.

“Le caratteristiche distributive e funzionali del complesso monumentale, le possibilità di uso autonomo dei diversi livelli, la straordinaria valenza dell’apparato decorativo degli ambienti al piano ammezzato e al primo piano, la flessibilità di utilizzo degli spazi al secondo piano – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, avv. Pierpaolo Matera – sono stati considerati contestualmente alla necessità contingente di trasferire nel complesso funzioni di tipo istituzionale e culturale”.

“Con questi primi lavori – afferma il Sindaco Giorgino – andiamo a dare la sicurezza statica ad un edificio che, oltre a rappresentare un pezzo di storia della nostra comunità, è destinato a svolgere anche un ruolo simbolico e celebrativo in futuro, capace altresì di accogliere al suo interno tutte le funzioni ed i servizi che caratterizzano una struttura destinata alla promozione di attività culturali e di alto profilo istituzionale. Del resto Palazzo Ducale riveste un ruolo rappresentativo non solo per Andria ma per l’intero territorio in cui ricade”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here